rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca Centro Storico / Piazza Trento E Trieste

Vaprio, spara e uccide un ladro: accusato di omicidio volontario

Il pensionato sessantacinquenne che ha ucciso un ladro nella sua villetta di via Cagnola a Vaprio d’Adda è accusato di omicidio volontario. In un primo momento l’ipotesi di reato sembrava fosse eccesso di legittima difesa

Si aggrava la posizione del pensionato sessantacinquenne che nella notte tra lunedì e martedì ha ucciso un ladro nella sua villetta di via Cagnola a Vaprio d’Adda. Francesco S., l’uomo che ha aperto il fuoco, risulta infatti indagato con l’ipotesi di reato di omicidio volontario. 

In un primo momento sembrava infatti che il pensionato fosse accusato di eccesso colposo di legittima difesa. Poi, però, l’accusa è stata riformulata dalla Procura per permettere agli inquirenti di svolgere tutti gli accertamenti necessari. 

Secondo le ricostruzioni dei carabinieri di Vimercate, l’omicidio è avvenuto poco prima dell’1.30. Francesco S. sarebbe stato svegliato da dei rumori e avrebbe aperto il fuoco contro un uomo, un giovane dell’Est ancora non identificato. 

Sembra, almeno secondo quanto raccontato dallo stesso pensionato, che la vittima impugnasse un oggetto al momento non meglio specificato. Il proprietario di casa, dopo aver colpito il ladro, avrebbe sparato altri colpi in aria e avrebbe visto due complici fuggire. 

Dopo l'iscrizione del sessantacinquenne nel registro degli indagati, il governatore della Lombardia, Roberto Maroni, ha annunciato che la "Regione si farà carico delle spese legali"


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaprio, spara e uccide un ladro: accusato di omicidio volontario

MonzaToday è in caricamento