Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Seveso

Brianzolo ucciso a coltellate nella Repubblica Dominicana

L'uccisione del 67enne Vito Vitale

Se lo ricordano bene, Vito Vitale, a Seveso. Il 67enne ucciso a coltellate nella sua abitazione di Montecristi, nella Repubblica Dominicana, nella notte tra domenica e lunedì scorso, per oltre vent'anni aveva vissuto a Seveso. L’uomo, brutalmente ucciso, da alcuni anni viveva in Centro America. Ma la Brianza gli era rimasta nel cuore. Dopo aver risieduto per una vita a Seveso, si era trasferito a Lentate.

E pure nel piccolo comune al confine tra Como e Varese non lo hanno dimenticato. Davvero brutta la fine di Vitale: il pensionato è stato legato e imbavagliato da sconosciuti, che si sono introdotti nella sua villa rompendo una vetrata sul retro. Sul cadavere sono state trovate tre ferite da arma bianca, così come altre tracce di tagli in più punti. La Polizia ha fermato una donna, presente nella villa al momento dell’omicidio, e tre uomini che potrebbero essere gli esecutori materiali.

Nato a Potenza, Vito Vitale, metalmeccanico ed ex titolare di un'impresa di carpenteria leggera a Lentate, aveva vissuto in Brianza sin da quando era un bambino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brianzolo ucciso a coltellate nella Repubblica Dominicana

MonzaToday è in caricamento