Venerdì, 19 Luglio 2024
Risultati eccezionali

Un anno di vittorie contro il crimine con i carabinieri di Monza e Brianza

Il 90% in più di arresti, il netto rialzo dei delitti perseguiti e del numero delle persone deferite all'autorità giudiziaria, e il triplo dei sequestri di sostanze stupefacenti: i numeri dell'Arma sottolineano il grande impegno per la salvaguardia della sicurezza dei cittadini

Ogni anno costituisce occasione utile per bilanci e riflessioni sul periodo trascorso. Uno sguardo a quanto fatto sino ad oggi lo hanno dato i carabinieri di Monza e Brianza in occasione del 209esimo anniversario dalla fondazione dell'Arma che sarà celebrato in piazza Duomo con una cerimonia il 5 giugno. Pensando a quanto fare anche domani con immutato impegno.

I risultati mostrano che, rispetto al 2021, l’Arma di Monza Brianza ha perseguito il 10% in più di delitti (28.402), deferito all’autorità giudiziaria il 12% in più di persone ritenute responsabili di reati (3.821), proceduto al 90% in più di arresti (970), avanzato il 58% in più di proposte di misure di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, triplicato i sequestri di sostanza stupefacente (divenuti già solo nel primo quadrimestre di quest’anno quattro volte il dato totale di tutto il 2022) e, sul piano dell’azione di controllo del territorio, controllato il 7% in più di mezzi ed il 12% in più di persone controllate su strada.

Un risultato di tutto rispetto, che ha visto impegnati nell'anno appena trascorso gli uomini dell'Arma del comando provinciale provinciale di Monza e Brianza in numerose operazioni di servizio. Ecco le più importanti

Compagnia carabinieri di Vimercate

  • Mantide della Brianza (luglio 2022) - Operazione di servizio conclusa dalla Stazione di Bellusco che ha tratto in arresto la donna balzata poi agli onori delle cronache giudiziarie come “Mantide della Brianza”. Le indagini, avviate a seguito delle denunce di uomini giunti in ospedale in stato confusionale, hanno evidenziato come gli stessi fossero stati opportunamente raggirati dalla donna, per poi finire narcotizzati e rapinati.
  • Due noti trapper in manette per minacce razziali e rapina (agosto 2022) - La nota rapina commessa nel sottopasso pedonale della stazione ferroviaria di Carnate in danno di un operaio nigeriano, minacciato di morte “perché sei nero”. 
  • Estorsione ed usura in danno di una donna in difficoltà economiche (novembre 2022) -  Attività di p.g. della Compagnia di Vimercate, i cui militari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 4 soggetti, tutti italiani, responsabili di aver prestato ad una donna in difficoltà finanziarie del denaro applicando un tasso usuraio (30%) nonché di estorsione continuata ed aggravata. -
  • Blitz antidroga (gennaio 2023) - Otto persone, tra magrebini ed italiani, in carcere su ordinanza di custodia cautelare. Menti e braccia di un gruppo organizzato, tra Carnate, Noviglio, Vigevano, Robbiate, Concorezzo e Monza, che gestiva un’ampia fetta dello spaccio di stupefacenti. Migliaia le cessioni di droga documentate per un complessivo di 40 chilogrammi. tra cocaina ed eroina.

Compagnia Carabinieri di Desio

  • Groane's Marker park (novembre 2022) - Nell’agosto 2019 due cittadini senegalesi vennero attinti uno da un colpo di pistola, l’altro accoltellato con un machete, ad opera di due soggetti descritti come magrebini all’interno della fitta vegetazione del Parco delle Groane. I militari della compagnia di Desio hanno così avviato mirate attività info-investigative da cui è emerso che l’azione delittuosa era legata al mondo degli stupefacenti, in cui un nutrito gruppo di pusher dimoravano stabilmente in una porzione del parco naturale, convertito in punto vendita (aperto 24/7) delle più comuni e pericolose droghe immesse sul mercato (eroina, cocaina e hashish). Gli accertamenti hanno poi condotto all’individuazione di un più vasto e articolato traffico di sostanze stupefacenti di portata internazionale. Infatti, l’escalation di grossi quantitativi di droga smerciata e le cospicue transazioni di denaro consentivano agli inquirenti di tracciare una vera e propria “via della seta” che collegava l’Olanda con il citato polmone boschivo italiano. Grazie anche alla collaborazione con la polizia tedesca e la guardia civil spagnola, in varie occasioni si è riusciti a frenare l’ingresso dello stupefacente nel nostro territorio. L’indagine ha quindi permesso, complessivamente, di arrestare 12 persone in flagranza e 9 persone a seguito di ordinanza di custodia cautelare., deferire 28 persone in stato di libertà (di cui 2 per tentato omicidio); inoltre 9 persone sono state indagate all’estero, da Forze di polizia estere (di cui 1 arresto in flagranza con sequestro di 5 chilogrammi di cocaina). Ragguardevoli anche i sequestri di denaro, 403 mila euro in contanti e di stupefacente (circa 1,5 chilogrammi di hashish e circa 12,5 chilogrammi di cocaina), 2 pistole, 3 armi bianche (una roncola, un’accetta ed una machete) nonché 2 autovetture dotate di doppio fondo per occultare e trafficare stupefacenti e denaro.
  • Parco delle Groane (dicembre 2022) - Oltre alla sezione operativa di Desio, anche il personale della tenenza carabinieri di Cesano Maderno ha svolto molteplici attività investigative nel Parco delle Groane. Attraverso l’eccellente contributo investigativo della tenenza, è stata dimostrata l’esistenza e l’operatività di una strutturata organizzazione criminale dedita allo smercio di cocaina, eroina e hashish, in grado di alimentare un consistente mercato della droga, anche in questo caso in modalità “take away h24”, gestito perlopiù da soggetti extracomunitari e condotto sistematicamente ed in maniera continuativa in agro del comune di Ceriano Laghetto. Nel dicembre 2022 veniva eseguita l’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla D.d.a. di Milano nei confronti di 13 indagati, di cui 12 venivano colpiti con la misura custodiale in carcere e uno con quella degli arresti domiciliari.
  • Omicidio Omar Annoui (marzo 2023) Nel mese di agosto 2022, in un campo, veniva rinvenuto un cadavere parzialmente seppellito. Le indagini esperite avevano consentito dapprima di riconoscere la vittima in Omar Annoui, 53enne marocchino e, successivamente, dopo una indagine di alto livello specialistico, identificare il soggetto ritenuto responsabile dell’efferato omicidio, localizzarlo e trarlo in arresto.
  • Sette rapine a mano armata nei Tigotà della Brianza e del Milanese, due uomini in manette (aprile 2023) Armati di pistola e con il volto travisato avevano preso di mira i negozi Tigotà della Brianza. Si avvicinavano al punto vendita prescelto a bordo di un’utilitaria, quindi uno dei malviventi entrava nel negozio e minacciava la cassiera con una pistola (a salve) per farsi consegnare il denaro.

Compagnia carabinieri di Monza 

  • Papiro (settembre 2022) - La compagnia di Monza concludeva un’articolata indagine in merito ad un’organizzazione criminale dedita alla truffa ai danni dello Stato ed allo spaccio di farmaci oppiacei conosciuti nei teatri di guerra della Siria e dell’Afghanistan come droga del combattente, ottenuti mediante prescrizioni mediche, rilasciate da medici compiacenti, rivenduti poi in un mercato parallelo, con profitto e danno corrispondente per milioni di euro. L’operazione consentiva di segnalare all’autorità giudiziaria complessivamente 27 indagati, di cui 11 in stato di arresto, nonché il sequestro di un cospicuo quantitativo di medicinali indebitamente acquisiti.
  • Droga nel box agricolo di una parrocchia a Seveso (marzo 2023) - Operazione antidroga conclusasi con l’arresto di due fratelli albanesi (di cui uno bloccato sull’aereo in pista a Malpensa intento a dileguarsi) ed il sequestro di 16 kg di cocaina ed 800 grammi di hashish a Seveso (custoditi tra un box agricolo di pertinenza di una parrocchia e veniva occultato lo stupefacente).
  • Salvataggio di un anziano (aprile 2023) - Un ottantenne, colto da un momento di sconforto, aveva deciso di suicidarsi gettandosi dalla finestra della propria camera da letto, sita al quarto piano di un condominio del capoluogo. Due pattuglie di carabinieri intervengono sul posto, una cerca di carpire la fiducia e l’attenzione dell’anziano, mentre l’altra tenta, invano, di accedere all’interno dell’appartamento, poiché la porta blindata è chiusa dall’interno. Uno dei militari intervenuti, coraggiosamente, senza sicurezze, scavalca il balcone del quarto piano dei vicini di casa e raggiunge quello dell’appartamento dell’uomo, introducendosi e, una volta raggiunta la finestra da tergo lo tira a sé, evitando così il compimento dell’estremo gesto.

Compagnia carabinieri di Seregno

  • Sgominata la baby gang di giovani rapinatori che colpivano i passeggeri dei treni della Brianza (settembre 2022) - Ritenuti responsabili di almeno cinque rapine, alcune anche a mano armata (tre delle quali perpetrate a Seregno ai danni di minorenni), i quattro infradiciottenni colpiti da un’ordinanza di misura cautelare in carcere. I giovani agivano sistematicamente nei pressi delle stazioni ferroviarie e a bordo di treni in servizio tra i comuni di Seregno e Monza. Due di nazionalità italiana, uno marocchina e uno egiziana, che agivano supportati dalla forza intimidatoria del branco, mettendo a segno colpi di poche centinaia di euro ai danni di studenti che, attraverso i mezzi pubblici, raggiungevano le scuole della Brianza.
  • Arrestato il rapinatore dalle unghie rosse, autore di 8 colpi tra farmacie e gioiellerie (ottobre 2022) - Agiva mostrando a volte anche un cartello con scritto “RAPINA” o tagliandosi il braccio dicendo di avere l’AIDS. Le indagini condotte dai carabinieri di Desio e Seregno e coordinate dalla procura di Monza, hanno permesso di risalire ed arrestare un pregiudicato seregnese.
  • Arrestata la banda di quattro rapinatori che aveva colpito a mano armata in un supermercato della Brianza (dicembre 2022) - Al termine di proficue indagini, con ordinanza di custodia cautelare, sono stati assicurati alla giustizia i componenti del gruppo criminale composto da tre uomini ed una donna, che, armati di coltello, avevano perpetrato la rapina al supermercato Eurospin di Barlassina.
  • Capannone con 3000 piante di canapa indiana illegale - scoperta serra allestita per la produzione intensiva della marijuana, arrestati due albanesi armati di pistola con silenziatore (gennaio 2023) - La coltivazione in serra conteneva oltre 1.300 piante di canapa indiana illecita dalle quali avrebbero potuto essere ricavati circa 200 chilogrammi di marijuana per un valore complessivo, una volta immessa sul mercato al dettaglio, di oltre 1 miliardo. All’interno dell'edificio, i militari hanno anche colto due custodi di nazionalità albanese di 25 e 36, che dimoravano in una dependance di fortuna armati di una pistola clandestina.
  • Baby gang .Calci, pugni, insulti per colpire i coetanei. Identificata la banda dei giovani che aveva terrorizzato Meda (marzo 2023) - Dopo alcuni mesi di indagine,i carabinieri del comando stazione di Meda hanno identificato e denunciato una banda di giovani adolescenti di età compresa tra i 14 e i 15 anni che a fine novembre aveva colpito a più riprese tre 14enni per le strade di Meda. Le indagini sono state avviate dopo che a inizio dicembre 2022 tre 14enni avevano subito un pesante pestaggio da parte di quello che definivano: "il branco", un gruppo di circa una decina di coetanei che li aveva violentemente aggrediti con calci, pugni, insulti e vere e proprie prese da arti marziali, causando lesioni guaribili tra i 7 ed i 15 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un anno di vittorie contro il crimine con i carabinieri di Monza e Brianza
MonzaToday è in caricamento