Cornate d'Adda, uomo in shock anafilattico dopo una puntura di calabrone: è gravissimo

È successo nel pomeriggio di martedì nei pressi della pista ciclabile del fiume Adda

Immagine repertorio

È stato ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo l'uomo di 63 anni che nel pomeriggio di martedì 25 settembre è stato punto da un calabrone in via 25 Aprile a Cornate d'Adda.

Tutto è accaduto intorno alle 17.20 nei pressi della pista ciclabile. Le sue condizioni sono subito apparse gravi, tanto che la centrale operativa del 118 aveva inviato sul posto — in codice rosso — l'elisoccorso e un'ambulanza. Quando i sanitari sono intervenuti l'uomo era in shock anafilattico. Dopo essere stato stabilizzato è stato trasportato d'urgenza con l'elicottero all'ospedale di Bergamo e ricoverato in terapia intensiva.

Oltre ai mezzi del 118 sono intervenuti anche gli agenti della polizia locale di Cornate d'Adda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento