rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Seregno

Tenta il suicidio, lo salva la mamma di 84 anni insieme alla polizia locale

Le condizioni dell'uomo restano gravissime: è stato trasferito in codice rosso al San Gerardo

Attimi, che sono stati decisivi. Intervento d'emergenza venerdì mattina a Seregno per gli agenti della polizia locale che hanno salvato un uomo che aveva appena cercato di togliersi la vita. La chiamata con la richiesta di attivazione è arrivata una manciata di minuti dopo mezzogiorno da parte della centrale operativa dell'Azienda Regionale Emergenza e Urgenza che chiedeva il supporto di una pattuglia nel quartiere di Santa Valeria dove una pensionata di 84 anni aveva appena trovato il figlio quasi esanime dopo un tentativo di suicidio.

I soccorsi

Gli agenti si sono precipitati sul posto dove hanno trovato un uomo di 52 anni a terra, quasi privo di sensi. La prima a intervenire in quell'abitazioen era stata la madre, classe 1938, che preoccupata perchè non riusciva a mettersi in contatto con il figlio lo aveva raggiunto e lo aveva sorpreso mentre metteva in atto i suoi propositi suicidiari. E' stata lei, 86 anni, a liberarlo dal cappio che aveva e ad adagiarlo a terra. "Gli operatori, avendo approfondite conoscenze delle tecniche di pronto soccorso, riscontrando che la persona presentava ancora labili parametri vitali, cianosi diffusa e assenza di attività respiratoria, ma con polso bradicardico e filiforme, decidevano di iniziare la pratica di rianimazione cardiopolmonare, che consentiva così di poter preservare in vita il soggetto fino all'arrivo dei soccorsi sanitari pochi minuti più tardi" spiegano dal comando della polizia locale di Seregno guidata dal comandante Maurizio Zorzetto.

Dopo aver stabilizzato i parametri, il personale sanitario lo ha trasferito in ambulanza in codice rosso all'ospedale San Gerardo di Monza in condizioni comunque critiche a causa della prolungata carenza di ossigeno. "Il comandante e l'amministrazione si uniscono nella vicinanza e sostegno ai congiunti della persona coinvolta, fiduciosi in una pronta ripresa e nel superamento delle difficoltà che possono averlo condotto al insano gesto" hanno spiegato dal municipio.

L'amministrazione comunale e il comandante Zorzetto hanno anche rivolto un ringraziameno a chi è intervenuto nel tentativo di salvare una vita "con sangue freddo, lucidità ed eccellenti capacità tecniche, hanno saputo dimostrare l'importantissimo ruolo svolto quotidianamente dalla polizia locale a servizio della collettività, non solamente nella repressione degli illeciti, ma che con costante presenza e dedizione, si afferma anche nel più ampio ruolo di tutore dell'incolumità e sicurezza dei cittadini più fragili".

Dove e come chiedere aiuto

Parlare di suicidio non è semplice. Se stai vivendo una situazione di emergenza puoi chiamare il 112. Se sei in pericolo o conosci qualcuno che lo sia puoi chiamare il Telefono Amico al numero 02 2327 2327 (servizio attivo tutti i giorni dalle 10 alle 24) oppure puoi metterti in contatto con loro attraverso la chat di Whatsapp al numero 345 036 1628 (servizio attivo tutti i giorni dalle 18 alle 21). Altrimenti puoi rivolgerti a Samaritans Onlus al numero 06 77208977 (costi da piani tariffari del tuo operatore), un servizio attivo tutti i giorni dalle 13 alle 22.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio, lo salva la mamma di 84 anni insieme alla polizia locale

MonzaToday è in caricamento