Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca San Giuseppe / Viale Romagna

Con una bottiglia di benzina in mano minaccia di darsi fuoco davanti al Commissariato

E' accaduto a Monza lunedì mattina: sul posto i vigili del fuoco, gli agenti della Polizia di Stato e i soccorsi. L'episodio sarebbe da ricondursi a un gesto dimostrativo

A evitare che il drammatico episodio avvenuto lunedì mattina a pochi metri dal Commissariato di Polizia di Stato in viale Romagna a Monza degenerasse è stata solo la prontezza degli agenti intervenuti per calmare l'uomo che aveva una bottiglia di benzina in mano.

Il cittadino extracomunitario, di origine nordafricana, ha minacciato di farsi avvolgere dalle fiamme:  urlava, si agitava ed era evidentemente alterato.

Il fatto è avvenuto nel tratto compreso tra l'entrata del commissariato e gli uffici della Procura situati a poca distanza, nei pressi delle aiuole dei giardinetti. 

La bottiglia che l'uomo aveva con sè conteneva benzina e più volte l'extracomunitario si è detto pronto a darsi fuoco. 

Fortunatamente non ci sono state fiamme e non è stato appiccato nessun incendio: l'uomo è stato soccorso ma non ha portato a compimento il suo intento. 

All'arrivo dei vigili del fuoco gli agenti, che lo avevano tenuto occupato fino a quel momento, sono riusciti a immobilizzarlo e portarlo via.

Dalle prime ricostruzioni dell'episodio in corso in commissariato si apprende che all'origine del gesto di rimostranza ci sarebbe la contestazione di questioni amministrative irrisolte, tra cui l'impossibilità di procedere al rinnovo del permesso di soggiorno (Leggi tutto qui). 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con una bottiglia di benzina in mano minaccia di darsi fuoco davanti al Commissariato

MonzaToday è in caricamento