Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Usmate Velate / Strada Provinciale 58

Discariche abusive, a Usmate c'è una montagna di eternit?

Dal blog della Lega Nord del paese arriva l'ennesima segnalazione di una discarica abusiva. L'assessore all'Ecologia: "Stiamo facendo il possibile per eliminare la montagna di eternit, ma il suolo è di RFI

USMATE VELATE  - Il paese è piccolo ma l’inciviltà a quanto pare abbonda. Ne sa qualcosa la Lega Nord di Usmate Velate. Già perché diverse settimane fa sul sito della sezione cittadina era comparsa una lettera carica di polemica sul tema dei rifiuti abbandonati nella località velatese del Belgioioso, con tanto di indice puntato verso l’Amministrazione comunale, la quale secondo i leghisti trascurerebbe alcune zone del paese. Oggi, però, c'è nuovo "materiale".  In tutti i sensi. La zona è quella della cosiddetta  “Bananina”, la circonvallazione che collega Usmate ad Arcore. La strada provinciale 58, per meglio intendere.

A CIELO APERTO - In quel tratto di paese, denunciano i leghisti, una “collina di almeno 20 metri di lunghezza fatta di immondizia domestica, di detriti di natura edile, elettrodomestici, rottami di personal computer, mescolata con qualche ramo tagliato, a mo’ di guarnizione”.  Alessandro Tomini, militante della sezione locale, descrive il livello di degrado dell'area in questione. “Abbiamo provato a denunciare il fatto per diverso tempo – ha aggiunto il giovane –  ma purtroppo nessuno vuole prestarci ascolto. La situazione  sta visibilmente peggiorando”. Una condizione aggravata, secondo i lumbard, dalla presenza sul territorio delle Guardie ecologiche volontarie. “Le Gev – continua Tomini – sono operative da diversi mesi ma a quanto pare non in quella zona, devastata dai rifiuti ormai da anni”. Un episodio di grave inciviltà, sia da parte dei privati che abbandonano i loro avanzi domestici che da parte delle ditte edili, che approfittano della situazione per eliminare i materiali in esubero.

SUOLO PRIVATO - Dal Municipio pronta la risposta dell’assessore all’ecologia e al verde pubblico, Valeriano Riva. “Quella zona è molto critica – ha subito confermato - Da diverso tempo siamo a conoscenza della presenza di eternit sul suolo. Il problema però è che il terreno è di proprietà di RFI (Rete Ferroviaria Italiana). Abbiamo denunciato il fatto e stiamo attendendo una risposta. Siamo però pronti a presentare un’ingiunzione. La questione è spinosa, non possiamo intervenire nemmeno con le Gev poiché il suolo è  privato. Abbiamo le mani legate, ma stiamo facendo tutto il possibile per risolvere al più presto la situazione”. A ostacolare  il lavoro del Comune poi, è la posizione del terreno. “La zona rimane piuttosto nascosta alla vista – ha proseguito Riva -. È lontana dalla strada che fiancheggia il campo. La montagna di rifiuti è ammassata in un angolo vicino alla ferrovia. Un incentivo per chi non vuole essere visto e ha intenzione di abbandonare incivilmente i propri scarti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discariche abusive, a Usmate c'è una montagna di eternit?

MonzaToday è in caricamento