Cronaca

Gli uffici del Comune cambiano casa e si trasferiscono nell'immobile confiscato alla mafia

Dal 29 giugno ad Usmate Velate

I nuovi uffici comunali negli spazi di via Deledda

Negli spazi confiscati alla mafia trovano casa i servizi decentrati del Comune. Il 28 giugno alle 17.30 taglio del nastro a Usmate Velate. Nel locali dell’immobile di via Deledda, che era stata confiscato alla mafia, verranno trasferiti gli uffici della polizia locale, lo sportello lavoro Afol e lo sportello stranieri.

I servizi saranno attivi negli spazi di via Deledda al civico 5/g a partire dal 29 giugno: la  polizia locale sarà presente a Velate tutti i martedì e i giovedì mattina, dalle 9.30 alle 12.30. Il lavoro degli agenti, oltre a quello dello sportello, consisterà proprio in una maggior presenza sul territorio in ascolto della cittadinanza.

Nelle prossime settimane aprirà anche lo sportello lavoro Afol e lo sportello stranieri ai quali sarà possibile accedere solo previo appuntamento.

Per gli interventi di ristrutturazione dell’immobile e la conversione degli spazi il Comune ha ricevuto dalla Regione Lombardia, grazie alla partecipazione a un bando, 33mila euro, la metà dei fondi necessari per i lavori. Gli altri 33mila euro sono stati sborsati dal Comune. Il Comune, inoltre, ha stanziato altri 25mila euro per l’acquisto degli arredi.

“Un risultato straordinario, fortemente voluto da questa Amministrazione, che porta anche a Velate alcuni servizi fondamentali per la cittadinanza fra cui quello di Polizia Locale – afferma il sindaco Lisa Mandelli – Uno spazio che fino ad alcuni anni fa rappresentava il malaffare, si trasforma oggi nella sede di uffici per la cittadinanza. Il nostro lavoro per la legalità si manifesta con questo segno concreto. Ai cittadini ora il compito di usarlo e interpretarlo come un passo che il Comune compie verso di loro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli uffici del Comune cambiano casa e si trasferiscono nell'immobile confiscato alla mafia

MonzaToday è in caricamento