Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Vaccini sospetti, l'Asl rassicura: "In Brianza nessun pericolo"

La comunicazione ufficiale dell'Azienda Sanitaria rassicura chiunque si sia sottoposto a vaccinazione antinfluenzale perchè non sono stati acquistati farmaci facenti parte dei due lotti ritirati dal mercato

"Nessun vaccino oggetto della segnalazione dell'Agenzia Italiana per il Farmaco è stato distribuito in Lombardia".

Con queste parole l'assessore regionale alla Sanità Mario Mantovani ha rassicurato i cittadini in seguito all'allarmismo generato dalla notizia delle morti sospette in Sicilia e Molise correlate alla somministrazione di un vaccino antinfluenzale. 

A essere stati banditi dall'utilizzo in via precauzionale sono stati i lotti 142701 e 143301 del vaccino Fluad prodotto dall'azienda farmaceutica Novartis. Sulla faccenda è tornata anche l'Asl di Monza e Brianza che ha diffuso un comunicato ufficiale in cui  si legge: "la ASL di Monza e Brianza non ha acquistato i succitati lotti di vaccino e che, pertanto, la vaccinazione antinfluenzale presso i Medici di Medicina Generale, gli ambulatori di Igiene, gli Ospedali e le RSA è da ritenersi sicura per la salute. Regione Lombardia ha inoltre comunicato che nessuno dei due lotti è stato distribuito nelle ASL lombarde".

Dall'Agenzia Italiana per il Farmaco è stato disposto il blocco dei lotti in questione: si tratta di una misura cautelativa in quanto non è ancora stata dimostrata l'esistenza di nessuna correlazione tra il vaccino e le morti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini sospetti, l'Asl rassicura: "In Brianza nessun pericolo"

MonzaToday è in caricamento