Giallo a San Fruttuoso, i residenti denunciano "strane incursioni" nel parco

"La guerra della recinzione" al Parco Varisco preoccupa i genitori che non sono tranquilli a mandare i propri figli a giocare in un luogo dove la notte qualcuno bivacca e lascia bottiglie di vetro e siringhe. La denuncia del comitato

La chiamano "la guerra della recinzione" ma non si sa chi la combatte. 

Il Parco Varisco a San Fruttuoso è diventato da qualche tempo bersaglio di vandali che distruggono la recinzione e di notte si introducono nell'area verde, sparendo prima che qualcuno possa sorprenderli e lasciando dietro di sè solo i segni del loro passaggio tra cui cartoni di pizze, bottiglie di vetro e, purtroppo, anche siringhe.

Da un lato c'è il comune che pazientemente provvede a ripristinare la recinzione sul lato di via Tazzoli dopo le incursioni, dall'altro ignoti vandali che non hanno rispetto per l'area verde di recente rimessa a nuovo dall'amministrazione. In mezzo, invece, a farne le spese ci sono le mamme e i residenti che hanno portato alla luce la questione chiedendo al municipio un intervento risolutivo per arginare il problema.

"Sul lato lungo via Tazzoli, da mesi la recinzione viene sistematicamente aperta, qualcuno di notte entra. Regolarmente il Comune richiude il varco, ma senza un successo definitivo. E con l’estate 2015 possiamo dire che i vandali stanno vincendo, gli interventi di ripristino stanno rallentando" spiega una nota diffusa dall'ssociazione HQ Monza.

"C’è chi dice che si tratta di persone che, sempre di notte, poi si infilano dentro il parchetto. Si pensa a ragazzi, spesso il mattino si ritrovano bottiglie vuote di birra e cartoni di pizze. Ma nel mese di luglio 2015 una mamma ha rinvenuto una siringa e questo ha suscitato preoccupazione. Non è bello, quando si portano i bambini al parchetto, dover compiere ogni volta un attento giro di perlustrazione, a scanso di brutte sorprese a terra" aggiungono i residenti che hanno anche inviato al comune una email chiedendo un intervento che potenzi la recinzione, al momento costituita da pannelli fissati ad aste con agganci di plastica e viti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il 'giallo' inquieta i residenti nel quartiere. Soprattutto perché il parchetto Varisco, rimesso a nuovo di recente, è il più frequentato dai bambini" conclude la nota del Comitato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento