Lissone, "allarme" baby gang: 13 giovanissimi segnalati, giro di vite dei carabinieri

Numerosi gli episodi e i vandalismi registrati in città

Liti con automobilisti per auto vandalizzate; schiamazzi con insulti, giardini e spazi pubblici vandalizzati, e perfino piccoli incendi. Da alcune settimane la città di Lissone ha un problema in più: bande di piccoli teppisti che mettono a scena atti vandalici in tutta la città. 

L'ultimo episodio contro un bar del centro storico. Dove, a distanza di quindici giorni, i carabinieri di Desio sono dovuti intervenire per due volte di fila. Nella prima occasione sono stati identificati cinque minorenni, la seconda otto. Tredici giovanissimi che sono stati segnalati alla Procura dei Minori. Denunciati a piede libero anche due genitori che – solo perché il barista aveva sgridato i teppisti che gli avevano danneggiato il bar – sono andati nel locale e hanno aggredito il negoziante. 

I baby vandali sono tutti ragazzini tra i 13 e i 14 anni e trascorrono il pomeriggio in giro per la città, anziché studiare o impegnarsi in uno sport. Nelle ultime settimane hanno preso di mira un bar del centro, con atti di prepotenza e maleducazione gratuiti. Inutilmente i carabinieri avevano chiamato in caserma i genitori ma le ramanzine a casa probabilmente non hanno funzionato e gli atti vandalici sono proseguiti. 

I controlli nei prossimi giorni proseguiranno in tutta la città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento