rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca

Fanno esplodere due cestini con i petardi, caccia ai baby vandali

L'appello della polizia locale e del sindaco. Indagini in corso

Calcinacci e pezzi di muratura sparsi nel parcheggio e non solo. Vandali, forse baby vandali, scatenati a Mezzago, in Brianza. E l'ultimo atto (probabilmente non l'unico) di un copione segnato da inciviltà e mancanza di rispetto per il bene pubblico, è andato in scena nei giorni scorsi.

Probabilmente tra il 10 e l'11 dicembre a Mezzago, in via Biffi, qualcuno ha acceso dei petardi in due cestini pubblici in muratura, situati nel parcheggio della biblioteca, distruggendoli. Un'esplosione che ha danneggiato i contenitori e disseminato calcinacci nell'area. Una scena di devastazione che ora la polizia locale del Corpo Brianza Est guidata dal comandante Alessandro Benedetti ha scelto di mettere sotto gli occhi di tutti rivolgendo ai cittadini un appello per le indagini.

"Le indagini per rintracciare i colpevoli dei numerosi episodi che disturbano la quiete nel Comune di Mezzago proseguiranno con il coinvolgimento dell'autorità giudiziaria e di tutte le forze dell'Ordine presenti sul territorio. Esplosioni con materiale pirotecnico che vanno oltre il lecito, devastano il patrimonio pubblico e creano situazioni di pericolo per l'intera collettività" si legge nella nota diffusa alla cittadinanza. "Chiunque abbia informazioni che possano essere utili alle indagini non esiti a contattare il Comando o la stazione dei Carabinieri di Bellusco". 

"Certamente questi sono fatti pericolosi e gravi, indipendentemente da chi sia a compierli giovani o meno giovani, e proprio queste circostanze ci impongono di affrontarli con la massima attenzione affidandoci alla professionalità delle Forze dell'ordine" ha fatto sapere il sindaco di Mezzago, Massimiliano Rivabeni intervenendo pubblicamente sui social a commento dell'episodio e dell'avvio delle indagini per rintracciare i responsabili.

"Rinnovo l'invito a tutti i cittadini di segnalare fatti od evidenze che possano essere utili alle indagini (già in corso), possibilmente non sui social in modo "aperto" ma in modo riservato direttamente alla Stazione dei Carabinieri di Bellusco, competente per territorio, oppure al nostro Corpo di Polizia Locale Brianza Est".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fanno esplodere due cestini con i petardi, caccia ai baby vandali

MonzaToday è in caricamento