Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Tentò di uccidersi con un colpo di pistola: morto venerdì al San Gerardo

L'uomo è morto a causa delle lesioni al cervello causate dal tentativo di suicidio

È morto nella mattinata di venerdì il 52enne che mercoledì si era esploso un colpo di arma da fuoco al volto a Vaprio d'Adda. L'uomo, ricoverato in gravi condizioni al San Gerardo di Monza, è spirato a causa delle lesioni al cervello causate dal tentativo di suicidio.

Mercoledì mattina il 52enne, residente in un comune della bergamansca, aveva raggiunto l'alzaia nord a Vaprio d'Adda, a ridosso del ponte di Canonica. Poi ha estratto una pistola di piccolo calbiro, verosimilmente a tamburo, e ha premuto il grilletto.Le sue condizioni sono subito apparse disperate: i sanitari del 118 lo avevano accompagnato d'urgenza al pronto soccorso del San Gerardo. Sul posto erano intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Vimercate che hanno trovato accanto al 52enne anche l'arma utilizzata.

Alla base del gesto, secondo quanto ricostruito, ci sarebbe una crisi depressiva. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentò di uccidersi con un colpo di pistola: morto venerdì al San Gerardo

MonzaToday è in caricamento