Tentò di uccidersi con un colpo di pistola: morto venerdì al San Gerardo

L'uomo è morto a causa delle lesioni al cervello causate dal tentativo di suicidio

Il luogo del tentativo di suicidio

È morto nella mattinata di venerdì il 52enne che mercoledì si era esploso un colpo di arma da fuoco al volto a Vaprio d'Adda. L'uomo, ricoverato in gravi condizioni al San Gerardo di Monza, è spirato a causa delle lesioni al cervello causate dal tentativo di suicidio.

Mercoledì mattina il 52enne, residente in un comune della bergamansca, aveva raggiunto l'alzaia nord a Vaprio d'Adda, a ridosso del ponte di Canonica. Poi ha estratto una pistola di piccolo calbiro, verosimilmente a tamburo, e ha premuto il grilletto.Le sue condizioni sono subito apparse disperate: i sanitari del 118 lo avevano accompagnato d'urgenza al pronto soccorso del San Gerardo. Sul posto erano intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Vimercate che hanno trovato accanto al 52enne anche l'arma utilizzata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla base del gesto, secondo quanto ricostruito, ci sarebbe una crisi depressiva. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al San Gerardo 20 ventilatori polmonari grazie alla donazione della famiglia Fumagalli

  • Coronavirus, nuova crescita di casi in Brianza: 141 nuovi contagi. A Monza oltre 500 positivi

  • Coronavirus, a Monza e Brianza 2.462 casi di Covid-19: 100 in più in un giorno

  • Negli ospedali lombardi oggi più dimessi che ricoverati: in Brianza 90 nuovi casi

  • Coronavirus, ecco l'applicazione per il cellulare: "Vi chiediamo di scaricarla tutti"

  • Monza, fingono di fare la spesa insieme per vedersi: scatta la maxi multa

Torna su
MonzaToday è in caricamento