Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Varedo

C'erano rifiuti nel capannone dell'ex Snia avvolto dalle fiamme

Arpa Lombardia tranquillizza: "Non c'è presenza di criticità acute"

C'erano rifiuti nel capannone della ex Snia di Varedo che all’alba di questa mattina, sabato 25 settembre, è stato avvolto dalle fiamme.

A comunicarlo è la stessa Arpa Lombardia. Sul sito dell’Agenzia Regionale Protezione Ambiente si legge che “il rogo ha coinvolto un capannone di 20mila metri quadrati contenente rifiuti; le fiamme stanno interessando un'area di 6mila metri, per un quantitativo stimato di circa 2mila tonnellate di rifiuti”.

L’area della ex Snia era sotto sequestro e proprio il 25 settembre sarebbero dovuti iniziare i primi interventi di asportazione dei rifiuti, “ultima frazione non recuperabile degli urbani indifferenziati posizionati e stoccati già in balle e pronti per l'incenerimento”, precisano dall’Arpa.

Sul posto - oltre ai vigili del fuoco, ai soccorritori e ai carabinieri - sono giunti immediatamente anche i tecnici di Arpa per le rilevazioni  dell'eventuale presenza di sostanze tossiche.

“Dalle prime verifiche effettuate con strumentazione a risposta immediata, non si è rilevata presenza di criticità acute per le persone - si legge ancora sul sito di Arpa -. Sul posto, sta intervenendo anche Il gruppo specialistico dell'Agenzia per il posizionamento di un campionatore ad alto volume per la misura dei microinquinanti, viste le previsioni di durata dell'incendio, superiore alle sei ore”.

Nel frattempo, sono in corso anche attente verifiche sul convogliamento delle acque di spegnimento poiché l'area si trova all'interno di un bosco.

Sul posto anche il sindaco di Varedo Filippo Vergani, il collega di Limbiate Antonio Romeo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'erano rifiuti nel capannone dell'ex Snia avvolto dalle fiamme

MonzaToday è in caricamento