Arrestato il "rapinatore di tassiste": esce, ma torna torna subito al fresco

Lunedi mattina ha preso un taxi a Milano, facendosi portare a Varedo. A fine corsa, al posto di pagare ha minacciato la tassista. "Sono appena uscito di galera": il problema è che era vero

VAREDO – Uscito dal carcere da poche ore, ha subito ricominciato a fare il suo «mestiere»: il rapinatore di tassisti. Meglio se donne. Lunedi mattina N.A., 28enne di Varedo, ha preso un taxi a Milano facendosi portare proprio in paese. A fine corsa, al posto di pagare ha però minacciato la tassista. E ha pensato di usare un’«arma» singolare.
I FATTI  - Facendo la voce grossa, ha raccontato alla donna alla guida del taxi di essere stato in prigione fino a poche ore prima. Una bufala per terrorizzare la donna ed estorcerle il denaro? Macché: era la pura verità.
Alleggerita di 50 euro, la tassista si è subito presentata ai carabinieri di Desio. Spiegando che il rapinatore nel quale si era imbattuta  sosteneva di essere un ex galeotto e lasciando un dettagliato identikit del borseggiatore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

FOTO - Subito i carabinieri si sono messi a cercarlo tra le foto segnaletiche degli ex carcerati che avevano lasciato la prigione da pochi giorni. E la ricerca è stata breve. Sì, perché è stata grande la sorpresa dei militari quando hanno scoperto che il rapinatore...aveva detto la verità.
Proprio così: era tutto vero. L’uomo era stato dietro le sbarre fino a non più di 48 ore prima. Anche il reato era prevedibile: rapina. Un «vizietto» che gli era costato una lunga detenzione al fresco.
La caccia non è durata molto: i carabinieri lo hanno sorpreso in Stazione Centrale a Milano. Chissà, forse stava meditando di prendere ancora un taxi: guidato da una donna, possibilmente. Ma questa volta il finale è stato diverso: i militari lo hanno arrestato e sono stati loro a farlo accomodare sul sedile posteriore. Per accompagnarlo al fresco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento