Chiede soldi per una Onlus ma l'associazione non esiste: denunciato

L'ennesimo caso in Brianza. Il truffatore è stato sorpreso a Varedo grazie ai sospetti di una coppia di anziani

Aveva predisposto dei volantini esplicativi, si era stampato un bel sorriso in faccia e aveva inventato una bellissima storia su come i soldi che gentilmente i cittadini versavano per sostenere la causa dell'associazione sarebbero stati utilizzati per fare del bene. Peccato però che fosse tutto falso.

Non esisteva nessuna onlus e nemmeno un volontario ma soltanto un truffatore di 56 anni già noto alle forze dell'ordine per simili raggiri. 

I carabinieri della stazione di Varedo hanno denunciato il truffatore dopo la segnalazione di una coppia di anziani "avvicinati" dal finto volontario che chiedeva piccole somme di denaro in favore di una Onlus di beneficenza. Alcuni cittadini gli hanno creduto consegnandogli del contante, mentre la coppia di pensionati ha pensato bene di verificare la genuinità della richiesta delle “offerte” ponendogli delle domande. I due hanno seguito con interesse il racconto dell’uomo, peraltro molto convincente, che per avvalorare le iniziative intraprese si è avvalso anche di un volantino dell’associazione. Ad un certo punto, i due anziani, che erano in procinto di elargire del denaro, gli hanno chiesto un numero di telefono per sincerarsi che non si trattasse di una truffa.

In risposta il 56enne ha strappato loro di mano il foglietto e si è allontanato. Poco dopo però l'uomo è stato rintracciato dai carabinieri della compagnia di Desio che lo hanno rintracciato in centro a Varedo.

I militari, hanno appurato che si trattava di una persona nota per tali raggiri e chiarito che la richiesta di denaro era assolutamente infondata, in quanto l’associazione aveva cessato l’attività già nel 2010.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In seguito all'accaduto i carabinieri rinnovano l'invito rivolto a tuttu i cittadini a "diffidare di chi richiede somme di danaro senza rendersi disponibile alla lecita domanda di informazione sull’ente o associazione promossa e beneficiaria". La Stazione Carabinieri più vicina è a disposizione per dirimere ogni dubbio e ricevere la segnalazione degli eventuali casi sospetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento