Via libera al progetto esecutivo per la vasca volano di Nova Milanese

La vasca volano sorgerà nella zona industriale di Nova Milanese, a sud est del territorio comunale, nei pressi dell'ingresso della tangenziale nord. Boerci: "Sarà l'invaso coperto più grande del territorio"

IMMAGINE DI REPERTORIO

Via libera per la realizzazione della vasca volano a Nova Milanese. Dopo il parere positivo del Consiglio di Amministrazione martedì anche l’assemblea dei soci di BrianzAcque ha approvato all’unanimità il progetto esecutivo per la realizzazione del mega bacino di laminazione che farà fronte alle ripetute esondazioni e allagamenti nella zona di via per Incirano e Garibaldi, apportando benefici anche alle reti fognarie di Monza e Muggiò.

Adesso BrianzAcque, gestore unico del servizio idrico intergrato sul territorio, bandirà la gara pubblica per appaltare l’esecuzione dell’opera per un valore di 8 milioni e 400 mila euro.

“Quest’infrastruttura rappresenta il superamento di una criticità storica – ha dichiarato il Presidente di BrianzAcque, Enrico Boerci - Con 44 mila metri cubi di volume, sarà la vasca volano coperta più grande esistente sul territorio, un’opera di pubblica ad alto impatto ingegneristico e di rilevanza sovra comunale. La sua realizzazione comporta un investimento consistente di cui BrianzAcque si farà totalmente carico utilizzando i fondi introitati con le tariffe idriche pagate dai cittadini”.

La vasca volano sorgerà nella zona industriale di Nova Milanese, a sud est del territorio comunale, nei pressi dell'ingresso della tangenziale nord. L'infrastruttura si presenterà come un rettangolo di 72 metri per 70, con quasi nove metri di profondità e un volume di 44mila metri cubi d'invaso.

Per vedere l'opera ultimata, dall'avvio dei lavori, saranno necessari almeno due anni e mezzo. In base al cronoprogramma, i primi 18 mesi serviranno per la realizzazione dell’invaso in cemento armato e per l’avvio dell’opera.

Con la realizzazione della vasca volano si intende arginare il problema degli allagamenti legati all'insufficienza idraulica quando piove intensamente. Una volta conclusa, la vasca volano verrà collegata alla rete comunale attraverso due tubazioni: una, posta lungo via per Cinisello, all’incrocio con via Vesuvio e via per Cinisello e l’altra, a partire dall’incrocio con via Brodolini e via Rossini, il cui primo tratto, lungo 420 metri degli 800 complessivi, è già stato messo a punto nel 2011.

vasca volano-3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento