Veduggio, malore in cantiere: imprenditore si accascia a terra e muore

È successo nella mattinata di giovedì. L'uomo era il titolare di un'impresa di Nova Milanese

Prima il malore in cantiere, poi la corsa al pronto soccorso. Purtroppo è stato tutto inutile: è morto poco dopo l'imprenditore di 53 anni, titolare di un'impresa edile di Nova Milanese, che nella mattinata di giovedì 29 novembre è rimasto vittima di un malore in un cantiere di via Magenta a Veduggio.

Tutto era accaduto intorno alle 9.15, come riportato dall'azienda regionale di emergenza urgenza. Le condizioni del 53enne sono subito apparse disperate, tanto che la centrale operativa del 118 aveva inviato sul posto un'ambulanza e l'elisoccorso in codice rosso. 

L'uomo era stato trasportato a sirene spiegate al pronto soccorso dell'ospedale di Desio; i medici hanno fatto di tutto per salvarlo, ma non è servito a nulla: è morto poco dopo l'arrivo in ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento