Cerca di vendere un Iphone a un poliziotto al mercato, quattro denunce

Il blitz congiunto di polizia di Stato e polizia locale tra le bancarelle del mercato giovedì mattina

Il mercato in piazza Trento e Trieste

Si aggiravano tra i banchi del mercato di piazza Trento e Trieste cercando, tra gli avventori, alcuni possibili clienti a cui proporre una vendita veloce e "conveniente" di telefoni cellulari e Ipad. 

Tra gli avventori fermati da uno dei quattro venditori abusivi di origine romena però giovedì c'è stato anche un poliziotto del commissariato di Polizia di Stato di Monza in borghese, impegnato con alcuni colleghi in collaborazione con la polizia Locale in un servizio di controllo.

Il venditore ha proprosto sottobanco al poliziotto di acquistare un Iphone 6 per 150 euro e gli ha mostrato la merce. Insieme a lui, contemporaneamente, a ridosso di altri banchi del mercato, anche altre tre persone stavano improvvisando alcune vendite abusive, proponendo prodotti di elettronica che si sono poi rivelati contraffatti.

Quando i poliziotti hanno capito quanto stava accedendo è scattato il blitz congiunto con la polizia locale con l'inseguimento tra le bancarelle dei quattro venditori abusivi, tutti residenti in un campo nomadi di Milano, tutti cittadini di origine romena tra i 51 e i 33 anni con precedenti alle spalle. In possesso dei quattro sono stati rinvenuti e sequestrati una decina di telefoni cellulari di ultima generazione tra Samsung Galaxy S7 e S6, Iphone 6 e altri dispositivi tecnologici.

In tasca a uno dei quattro è stato rinvenuto anche un anello di metallo di color oro che, verosimilmente, i quattro tenevano a portata di mano per mettere a segno la truffa della vendita dell'anello d'oro, spacciando il gioiello come vero e cercando un venditore a cui cederlo con la scusa di dover recuperare del denaro perchè in difficoltà economiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dispositivi sequestrati in seguito agli accertamenti sui codici dei prodotti condotti dai poliziotti non sono risultati rubati ma contraffatti anche se perfettamente funzionanti. Per la banda è scattata una denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento