rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Ambulante fermato dalla polizia locale: finge malore per evitare identificazione

L'uomo ha inscenato disturbi tali da richiedere l'intervento del 118

Un venditore ambulante è stato sorpreso dalla polizia locale senza documenti e autorizzazione alla vendita e ed è stato fermato per essere condotto in questura a Milano. Ma durante il tragitto ha finto un malore tale da richiedere l'intervento del 118. È accaduto verso le 19:45 del 16 gennaio alla stazione di Monza.

L'uomo, originario del Bangladesh, non aveva l'autorizzazione alla vendita e si è rifiutato di mostrare i documenti necessari per l'identificazione. Così gli agenti hanno tentato di condurlo alla questura di Milano. Durante il percorso in auto, però, l'uomo ha inscenato dei problemi di salute. Una volta in ospedale, dove ha mostrato i suoi documenti, è stato rilasciato con un referto che confermava l'assenza di criticità rispetto al suo stato di salute.

La polizia locale ha denunciato l'uomo per interruzione di pubblico servizio e per la mancata esibizione dei documenti.  Al bengalese, sanzionato in via amministrativa, è stata anche sequestrata la merce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambulante fermato dalla polizia locale: finge malore per evitare identificazione

MonzaToday è in caricamento