Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca San Fruttuoso / Via Alfonso Marelli

Monza, una strada per Lea Garofalo, vittima della 'ndrangheta

L'interpellanza è stata presentata dalla consigliera Pdl Martina Sassoli. Il mese prossimo parte il processo di appello

MONZA - Una strada per ricordare Lea Garofalo, la donna calabrese uccisa e sciolta nell'acido a San Fruttuoso per aver deciso di "parlare": questo l'oggetto dell'interpellanza - poi trasformata in mozione e sottoscritta da tutti i gruppi consiliari -  presentata dalla consigliera Pdl Martina Sassoli nella seduta di giovedì del consiglio comunale.  In primo grado il tribunale di Milano condannò l'ex marito Carlo Cosco e cinque complici all'ergastolo: il mese prossimo inizierà il processo di appello. L'anno scorso il comune dedicò una targa alla donna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monza, una strada per Lea Garofalo, vittima della 'ndrangheta

MonzaToday è in caricamento