Pagava autisti per trasportare profughi verso i paesi del Nord, indagato egiziano

Nuovo risvolto nell'ambito dell'indagine "Transitus". L'uomo dovrà rispondere di sfruttamento e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

Sfruttamento e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Questo il reato per il quale un cittadino egiziano, trentenne, residente a Monza, è indagato nell'ambito di un nuovo risvolto dell'indagine della polizia di Stato "Transitus" che lo scorso luglio 2016 aveva portato alla luce un'organizzazione criminale che si occupava di reclutare profughi siriani in stazione centrale a Milano per offrire loro viaggi della speranza attraverso dei "corrieri" compiacentii, verso i paesi del Nord. 

Erano state tredici le ordinanze di custodia cautelare a cui gli agenti della Polizia di Stato di Monza avevano dato esecuzione, sgominando un'articolata organizzazione composta da cittadini stranieri egiziani, siriani, romeni e una donna brasiliana.

Ora, dopo che le autorità tedesche, in Germania, hanno fermato e arrestato due autotrasportatori e, attraverso successivi interrogatori, sono riusciti a risalire al presunto mandante, un cittadino egiziano trentenne residente a Monza che avrebbe pagato i due per i trasporti, l'indagine ha fatto un nuovo passo avanti. L'uomo, E.E.R.F., è indagato per favoreggiamento e sfruttamento dell'immigrazione clandestina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento