rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Sant'Albino

"Stop a code, incidenti e inquinamento: viale delle Industrie va interrato"

Lo chiede a gran voce il comitato di quartiere di Sant'Albino che da anni denuncia il problema

Smog, incidenti stradali all'ordine del giorno, lunghe code e andare al lavoro o rientrare a casa diventa un incubo. Sono esasperati e stanchi i residenti del quartiere di Sant'Albino a Monza e chiedono a gran voce che quella rotonda per l'ingresso e l'uscita dal quartiere venga interrata.

Una richiesta che diventa sempre più impellente soprattutto in previsione delle novità edilizie che sorgeranno proprio nel quartiere. "Presto, a ridosso della rotonda di Sant'Albino verrà realizzata la lottizzazione Devero che dovrebbe portare in una zona già così congestionata altre centinaia di appartamenti e relative automobili - si legge sul blog del comitato di quartiere -. A pochi metri sorgerà il nuovo  archivio comunale di Monza con altre auto in arrivo. E, dall’altra parte del viale Industrie la riqualificazione delle Cave Rocca promette già nuovi centri commerciali e insediamenti residenziali con ulteriore enorme afflusso di auto su questo snodo già ingestibile".

Situazioni che, naturalmente, porteranno a un ulteriore intasamento della viabilità. Le soluzioni fino ad oggi adottate dall'amministrazione comunale monzese pare non abbiamo portato i risultati sperati. L'installazione di un semaforo per permettere a chi vive a Sant'Albino di immettersi sulla grande arteria non ha risolto il problema. 

" Quando il semaforo funziona - si legge ancora sul blog -  ci sono code in uscita da Sant'Albino (la mattina presto fin dalla farmacia) e code chilometriche su viale Industrie, specie venendo da San Rocco. Inoltre la sosta e la ripartenza delle auto aggrava di molto l’inquinamento. Quando il semaforo è spento uscire dal quartiere  è una roulette russa. Problemi non dissimili in uscita da San Damiano. Attese lunghissime anche provenendo da via Salvadori per 'rientrare' a Sant’Albino perché dallo stadio il flusso di auto è praticamente inarrestabile".

Poi c'è il problema del traffico interno degli utenti della piscina Pia Grande. Un lettore ci segnala che " dalle 17 alle 19 c'è un via vai costante di persone che frequentano la piscina. L'ingresso al parcheggio, infatti, non avviene direttamente dal viale delle Industrie, ma dalla parte opposta obbligando chi raggiunge il centro natatorio con l'auto ad entrare nel quartiere".

Il Comitato di Sant'Albino chiede che viale dell'Industrie venga interrato. E a chi storce il naso per i costi il comitato replica che "da tutto questo fervore di imprenditori e immobiliaristi chiediamo che i comuni di Monza e Brugherio sappiano trarre il denaro necessario per l'interramento del vialone". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Stop a code, incidenti e inquinamento: viale delle Industrie va interrato"

MonzaToday è in caricamento