menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigile ecologico a Lissone, oltre 500 segnalazioni e 91 multe per i rifiuti

I dati

Oltre cinquecento segnalazioni in undici mesi e novantuno multe per errato conferimento dei rifiuti. Questi i numeri del bilancio di un anno di attività del “vigile ecologico” a Lissone. 

Il servizio, attivato nel novembre 2017 su volontà dell’Amministrazione Comunale con gestione operativa affidata a Gelsia Ambiente Srl, nel periodo compreso fra l’1 gennaio 2019 e il 30 novembre 2019 ha raggiunto quota 533 segnalazioni. Gli accertamenti poi sono stati affidati alla polizia locale che è risalita ai responsabili a cui è stata fatta una multa di cinquanta euro.

“La partnership è stata istituita con l’obiettivo condiviso di contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti sul territorio e del non corretto conferimento. Un fenomeno comunque marginale a fronte della stragrande maggioranza dei cittadini che hanno fatte proprie le regole della nuova raccolta differenziata introdotte ormai due anni fa: la percentuale di differenziata a Lissone è ormai stabilmente attorno al 75%, in notevole incremento rispetto al periodo ante-sacco blu” fanno sapere dal municipio.

Cosa fa il “vigile ecologico”

A livello operativo, il compito del vigile ecologico è quello di monitorare il territorio e verificare le infrazioni fra le quali il conferimento dei rifiuti al di fuori degli appositi contenitori o in contenitori non conformi e il non rispetto delle modalità di raccolta; il monitoraggio riguarda inoltre la qualità della raccolta, il corretto utilizzo del sacco blu, la corretta esposizione dei rifiuti e la presenza di sacchi con materiale non conforme. Si tratta di una vigilanza a 360 gradi che comprende anche il controllo degli abbandoni indiscriminati.

Un lavoro quotidiano che nel 2019 ha portato ad una media giornaliera di 2 segnalazioni, comunque in calo rispetto al periodo 2018 quando la media delle segnalazioni era di 4 al giorno per un complessivo annuo di oltre 1.400 casi riscontrati; i 533 accertamenti in 91 casi sono proseguiti con l’emissione della sanzione da parte del Comando di Polizia locale, dopo aver accertato gli effettivi responsabili dell’abbandono. 

Agli accertamenti eseguiti dal “Vigile ecologico”, si affianca il costante lavoro di presidio dei punti sensibili del territorio da parte del Comando di Polizia locale mediante utilizzo di fototrappole e telecamere nascoste; nel 2019 gli accertamenti riscontrati sono stati finora 6 che hanno determinato 5 sanzioni da 600 euro con proventi alla Provincia di Monza e della Brianza e 1 sanzione da 50 euro con provento al Comune.

Per i cittadini di Lissone, è sempre possibile segnalare le situazioni di abbandono e “non conformità” rilevate sul territorio, al servizio clienti di Gelsia Ambiente, chiamando il numero verde gratuito 800.445964. La segnalazione viene poi trasmessa agli addetti al servizio per verificarne la veridicità e conseguentemente sanzionare il comportamento scorretto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

  • social

    Bake Off Italia torna a Villa Borromeo ad Arcore

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento