La figlia è in ospedale e lei è sola: i vigili "adottano" una novantenne

Bel gesto di solidarietà dei vigili di Monza, che si stanno prendendo cura - fuori dall’orario lavorativo - di un’anziana rimasta a vivere da sola. La storia

La storia - Foto repertorio

Quando hanno capito che poteva avere bisogno di aiuto non ci hanno pensato due volte. L’hanno raggiunta, le hanno lasciato il loro numero di cellulare e le hanno promesso che in questi giorni “particolari” a lei ci avrebbero pensato loro. 

Bel gesto di solidarietà dei vigili di Monza, che hanno “adottato” una signora di novantuno anni rimasta sola perché la figlia cinquantacinquenne che si occupa di lei è ora ricoverata in ospedale. E’ stato proprio il malore della donna a permettere agli agenti della locale di scoprire la storia difficile dell’anziana. 

Giovedì mattina, infatti, al comando di via Marsala è arrivata una telefonata dall’ospedale San Gerardo che chiedeva aiuto per identificare una donna giunta al pronto soccorso in stato confusionale e senza documenti. 

Arrivati sul posto, con tanta pazienza e con l’aiuto dei medici, gli agenti sono riusciti a scoprire che la cinquantacinquenne vive in un appartamento di via Cantore con la madre. Nel tardo pomeriggio, però, la donna è stata ricoverata per accertamenti e i vigili hanno deciso di recarsi nell’appartamento per verificare le condizioni dell’anziana, rimasta sola.

Per non spaventarla, gli uomini della locale hanno chiesto al custode dello stabile di annunciare il loro arrivo alla novantunenne, che ha accolto la polizia locale in casa. L’anziana ha raccontato di essere preoccupata a causa della lunga assenza della figlia e ha confessato di essere sola dalla mattina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quel punto, nonostante la vecchietta fosse autosufficiente e in buone condizioni, i vigili hanno deciso di lasciarle i loro numeri di cellulare e di ritornare in serata, fuori dall’orario lavorativo. Quindi, agenti e anziana si sono salutati con una promessa: quella di rivedersi ancora il giorno dopo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al San Gerardo 20 ventilatori polmonari grazie alla donazione della famiglia Fumagalli

  • Coronavirus, nuova crescita di casi in Brianza: 141 nuovi contagi. A Monza oltre 500 positivi

  • Coronavirus, a Monza e Brianza 2.462 casi di Covid-19: 100 in più in un giorno

  • Negli ospedali lombardi oggi più dimessi che ricoverati: in Brianza 90 nuovi casi

  • Coronavirus, ecco l'applicazione per il cellulare: "Vi chiediamo di scaricarla tutti"

  • Monza, fingono di fare la spesa insieme per vedersi: scatta la maxi multa

Torna su
MonzaToday è in caricamento