Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

La Villa e l'Arengario si colorano di rosso per dire no alla guerra

Un gesto di solidarietà nei confronti delle popolazioni della Siria che vedrà i luoghi simbolo di Monza protagonisti dal 27 febbraio al 1 marzo

La Villa Reale e l'Arengario illuminati con un fascio di luce rossa per dire no a tutte le guerre e per accendere un riflettore sulla drammatica situazione in cui vivono ancora oggi le popolazioni civili della Siria a quattro anni dalla rivolta del 2011.

E' questo l'intento dell'iniziativa “Red Alert for Syria”, promossa da Monza per la Siria, coordinamento che riunisce Croce Rossa Comitato Locale di Monza, Insieme si può fare Onlus, Unicef Comitato provinciale di Monza e Brianza e Avvocato di strada Onlus con il patrocinio di Comune di Monza e Provincia di Monza e Brianza.

Con un gesto simbolico si vuole testimoniare la vicinanza di Monza e della Brianza a coloro che stanno soffrendo a causa del conflitto bellico che ha già provocato 140.000 morti e oltre 9 milioni tra sfollati e profughi.

Il 27 febbraio alle ore 18 in contemporanea si accenderanno di rosso i due luoghi simbolo di Monza e della Brianza alla presenza del sindaco del capoluogo brianzolo Roberto Scanagatti e del Presidente della Provincia di Monza e Brianza, Gigi Ponti.

In occasione dell'iniziativa sono stati organizzati una serie di eventi collaterali sul tema del conflitto siriano e della solidarietà.

Venerdì 27 febbraio alle ore 21 all'Urban Center “Young Syrian Lenses” di Ruben Lagattolla e Filippo Biagianti e a seguire incontro con gli autori. Dal 28 febbraio al 1 marzo dalle 10 alle 18 sotto i Portici dell’Arengario ci sarà la mostra fotografica “Shots on Syria” di Ibrahim Malla, operatore siriano della Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.

Sempre dal 28 febbraio al 1 marzo dalle 10 alle 18 sotto i Portici dell’Arengario si terrà la mostra fotografica “Volti della Syria” di Salvatore Di Vinti, volontario di Insieme si può fare Onlus presente due volte in Siria per consegnare aiuti umanitari e attivare progetti a favore delle popolazioni colpite dalla guerra.

Nei giorni della manifestazione sarà presente dalle 10 alle 18 un banco vendita del Sapone di Aleppo. Il ricavato sarà utilizzato per realizzare e spedire il diciottesimo container organizzato da Insieme si può fare Onlus con aiuti per la popolazione civile siriana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Villa e l'Arengario si colorano di rosso per dire no alla guerra

MonzaToday è in caricamento