Cronaca

La nuova Villa Reale: ecco come sarà

Da settembre sarà aperta al pubblico: la reggia del Piermarini avrà un aspetto completamente diverso e tornerà a essere il simbolo di Monza in vista di Expo

Di com'era prima resterà solo un pallido ricordo: la Villa Reale torna a essere un prezioso gioiello architettonico e culturale, simbolo della città e della Brianza.

Negli oltre due anni di lavori che hanno portato il complesso del Piermarini a rinascere, o forse a nascere per la prima volta davvero, gli interventi di recupero e valorizzazione della Villa hanno concentrato l'attenzione sul risanamento e il rifacimento delle murature, sugli interventi di restauro dell'intero apparato decorativo con attenzione agli stucchi sulle volte, agli intonaci alle pareti, alle tappezzerie e ai pavimenti lignei.  

Al primo piano della Villa sorgerà il nuovo ingresso per il pubblico, con una biglietteria, un bookshop e i servizi. Al primo piano nobile della reggia invece i restaurati appartamenti del re e della regina insieme alla biblioteca saranno gestiti dal Consorzio Villa Reale e Parco di Monza. 

Per quanto concerne la gestione degli spazi al secondo piano saranno dati in concessione alla società Cultura Domani e qui verranno realizzate attività espositive e museali. In cantiere, come ha spiegato Caterina Bon Valsassina, direttore regionale del Ministero per i Beni Culturali, c'è già una mostra in vista di Expo sul "Paesaggio italiano attraverso lo sguardo dei poeti esteri". La Villa resterà sempre tutta aperta al pubblico e sarà possibile effettuare visite guidate. 

Il Belvedere sarà invece dato in concessione alla Triennale di Milano per la realizzazione di un museo permanente del design. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nuova Villa Reale: ecco come sarà

MonzaToday è in caricamento