Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

La Villa Reale apre le porte ad associazioni e scuole: spazi gratuiti a chi porterà cultura

Il Consorzio del Parco e della Villa presenta il bando per chi vuole promuovere eventi e attività culturali da giugno a dicembre 2021

La Reggia di Monza

La Villa Reale si apre alle associazioni e alle realtà culturali per regalare ai figli di Teodolinda (ma non solo) un’estate e un autunno di attività. A pochi giorni dall’intervista a Giorgio Castoldi, docente universitario di Economia Aziendale, che lanciava una proposta dettagliata di progetti per il rilancio della Villa Reale tra cui l'organizzazione di un Pride e di un museo dedicato alla storia della cultura Lgbt, adesso arriva anche l’annuncio ufficiale del Consorzio del Parco e della Villa in attesa del Masterplan.

Chi potrà partecipare alla manifestazione di interesse

“Il Consorzio sta lavorando per riaprire al pubblico la Villa Reale – si legge nel comunicato stampa -. la Villa sarà fruibile in tutta la sua bellezza in un nuovo percorso di visita unitario e inedito che, per la prima volta, comprenderà tutti gli appartamenti reali del corpo centrale e dell’ala sud. Questo momento è il primo segno di un nuovo cammino di rinascita e di progettualità che il Consorzio intende condividere con istituzioni e organizzazioni non profit che hanno a cuore la Villa, i giardini e il Parco di Monza”. La manifestazione di interesse è rivolta agli istituti di ricerca, alle università, ai conservatori, ai centri di formazione, agli operatori culturali, alle cooperative, alle fondazioni, alle associazioni di volontariato e di promozione sociale, ai raggruppamenti di associazioni e altri soggetti senza scopo di lucro.

Che cosa offre il Consorzio

Il Consorzio ha deciso di mettere gratuitamente a disposizione una parte dei propri spazi per accogliere progetti, attività e iniziative e costruire insieme un calendario per l’estate e per l’autunno 2021, dal 21 giugno al 20 dicembre 2021. Gli spazi del Parco, dei Giardini Reali, del Roseto e di alcune parti della Villa possono essere teatro di iniziative di diversa natura, per diversi pubblici di ogni età. Le attività verranno selezionate in base alle finalità culturali e al principio di sostenibilità economica, saranno inserite nel calendario della programmazione estiva e autunnale della Reggia di Monza e promosse tramite i canali del Consorzio. Le domande per le proposte da realizzare dal 21 giugno al 20 settembre dovranno essere presentate entro il 20 maggio; quelle dal 21 settembre al 20 dicembre entro il 20 luglio inviando un’email a reggiadimonza@pec.it, oppure a pvp@reggiadimonza.it. Le proposte verranno analizzate da una commissione formata da esperti e verranno poi autorizzate dal Consorzio. La valutazione della Commissione sarà insindacabile. Il Consorzio metterà a disposizione in forma gratuita gli spazi accordati all’iniziativa.

Che cosa sarà a carico dei proponenti

Il Soggetto proponente realizzerà l’iniziativa a propria cura e spese, saranno a proprio carico tutti gli eventuali oneri, inclusi quelli di natura economica, dovuti all’osservanza di tutte le leggi e i regolamenti applicabili (per esempio Siae, autorizzazione da parte della Soprintendenza, Commissione Comunale di Vigilanza, ecc.), incluse le normative volte a garantire la sicurezza delle persone nonché il decoro e la tutela del patrimonio. Eventuali altri oneri saranno determinati in considerazione delle caratteristiche, della complessità e della durata dell’iniziativa nonché degli impegni da esso derivanti in capo al Consorzio ai fini dell’attività di vigilanza sul corretto utilizzo degli spazi e del patrimonio nonché del coordinamento con le ulteriori attività, iniziative ed eventi in programma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Villa Reale apre le porte ad associazioni e scuole: spazi gratuiti a chi porterà cultura

MonzaToday è in caricamento