Ville Aperte in Brianza, una special edition con numeri da record

Nell'anno di Expo la manifestazione che apre le porte dei luoghi d'arte e cultura più suggestivi del territorio raddoppia: 35 giorni di kermesse che richiameranno in Brianza migliaia di visitatori e oltre 142 siti visitabili

La Villa Reale di Monza

Anche quest’anno i gioielli artistici e culturali della Brianza sono pronti a mettersi in vetrina e ad aprire le porte dei luoghi simbolo del territorio a migliaia di visitatori.

Nell’anno di Expo 2015 anche la tradizionale kermesse “Ville Aperte” guarda oltre e cresce. Se l'anno passato i nove giorni di manifestazione avevano richiamato sul territorio 37mila partecipanti, con 100 siti accessibili, il 2015 si preannuncia l’anno dei record a partire dai numeri. 

Dal 20 settembre al 25 ottobre 2015, a ridosso della chiusura dell’Esposizione Universale, 142 siti speciali, tra ville, parchi, giardini, musei e chiese tra le province di Monza e Brianza, Lecco, Como e Milano, saranno accessibili e visitabili a un prezzo ridotto. La rassegna, che si colloca all’interno del progetto di promozione territoriale “Meet Brianza Expo” è promossa dalla Provincia di Monza e Brianza grazie anche al contributo di Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e Camera di Commercio di Monza Brianza.

“Questa special edition è la prova della grande capacità della Brianza di fare squadra e della Provincia di saper mantenere la governance delle migliori risorse del territorio – ha spiegato il Presidente Gigi Ponti durante la conferenza di presentazione in Villa Reale insieme all’assessore regionale Fabrizio Sala, al Presidente della Camera di Commercio Edoardo Valli, al sindaco di Monza Roberto Scanagatti e alla Dott.ssa Giovanna Forlanelli di Fondazione Comunità Monza e Brianza.

“L’edizione speciale di quest’anno porta qui in Brianza finanziamenti complessivi per circa 930.000 euro: un importo considerevole che consente da un lato alla Provincia di gestire la kermesse senza attingere da propri fondi e dall’altro di capitalizzare il knowhow già maturato nelle passate edizioni, con l’obiettivo di valorizzare al meglio le tante eccellenze del territorio, producendo un indotto economico di grande rilievo” ha sottolineato Ponti che insieme al sindaco di Monza Scanagatti ha sottolineato l’importanza di promuovere una manifestazione che valorizza le eccellenze del territorio nonostante le difficoltà dell’ente dal punto di vista finanziario derivanti dal riassetto organizzativo.

20150902_112133-2-2

Ai 37 comuni della Brianza monzese coinvolti con tre nuove adesioni (Aicurzio, Bernareggio e Mezzago) si aggiungono i 20 della Brianza lecchese, Anzano del Parco dal comasco e tre comuni della provincia di Milano (Lainate, Bollate e Trezzo sull’Adda) per un totale di circa 75 tra soggetti pubblici e privati. Oltre alle visite guidate il calendario della special edition di “Ville Aperte in Brianza” comprende una grande offerta di spettacoli teatrali, musicali e di danza, concerti, perfomance e giocolerie che, per 35 giorni richiameranno sul territorio migliaia di spettatori grazie al progetto collaterale pH_performing Heritage.

Da domenica 6 settembre 2015 sarà possibile prenotare online le visite guidate e gli eventi sul sito www.villeaperte.info e in alternativa si potranno contattare direttamente i soggetti aderenti, ai numeri di telefono pubblicati sul sito. Il costo indicativo delle visite guidate è di quattro euro tranne che per le location che osservano indicazioni diverse. Le persone diversamente abili ed i propri accompagnatori avranno invece la possibilità di visitare le ville gratuitamente.

Tra i luoghi simbolo del territorio che si metteranno in vetrina per accogliere i visitatori c’è la Villa Reale di Monza, che per la special edition ha ideato un itinerario su misura che dalle sale del primo piano nobile proseguirà nei locali di rappresentanza fino agli appartamenti privati di Umberto I e della Regina Margherita arricchiti dalla collezione del mobilio originale recentemente ricollocato. Durante la visita e compreso nel biglietto di ingresso (informazioni sul sito dedicato) si potrà ammirare anche l’esposizione esclusiva “La Bella Principessa” di Leonardo da Vinci, collocata presso gli appartamenti privati. Tra le novità dell’edizione 2015 a Monza c’è la Quadreria dell’Azienda ospedaliera dell’Ospedale San Gerardo di Monza che, grazie alla delegazione FAI di Monza, apre le porte dei suoi uffici per far apprezzare una galleria di ritratti che rappresenta un pezzo di storia dell’ospedale, della città e dei suoi cittadini più illustri con pezzi firmati di Mosé Bianchi, il fratello Gerardo e il padre Giosué, il Pietro Tremolada, Eugenio Spreafico ed Emilio Parma.

A Trezzo sull’Adda sarà possibile visitare il Castello Visconteo con i suoi suggestivi sotterranei e la massiccia torre, che si erge su un promontorio circondato dall’omonimo fiume in posizione strategica dai tempi di Federico Barbarossa nel XII secolo mentre a Valmadrera, nel lecchese, l’Orto Botanico apre le porte di un giardino con 450 specie di piante officinali, aromatiche e flora spontanea. A Varedo, in Villa Bagatti Valsecchi, a richiamare i visitatori sul territorio c’è la grande mostra Expo Arte Italiana che espone tra le sale della villa e del suo splendido parco circa 400 opere.

“Quando abbiamo inaugurato Expo 2015 abbiamo da subito pensato alle opportunità che questa manifestazione poteva avere per i nostri territori. Opportunità che sicuramente vanno collegate alla maggiore capacità da parte dei territori di attrarre turismo durante il periodo dell’esposizione” ha dichiarato l’assessore regionale Fabrizio Sala durante la presentazione dell’iniziativa. “Ma i territori devono anche dimostrarsi in grado di sfruttare questa opportunità. La manifestazione “Ville Aperte” va in questa direzione. La Brianza valorizza il proprio patrimonio costituito dalle ville di Delizia, dimostra, come sempre è stato nella sua storia, la capacità di cogliere le occasioni”.

“Ville Aperte è un’opportunità che viene data per dimostrare che qui si può fare impresa e lo si può fare nel migliore dei modi possibili” ha aggiunto il sindaco di Monza, Roberto Scanagatti che ha sottolineato il carattere di “scommessa” che la manifestazione ha avuto in un anno così importante come quello di Expo e la capacità della Provincia di valorizzare patrimoni e gioielli artistici del territorio.

Tutte le informazioni sul sito www.villeaperte.info

20150902_113608-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Milano, va a trovare il papà in ospedale ma trova il letto vuoto: "Suo padre è morto da ieri"

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • Maxi blitz della polizia ai giardinetti e un elicottero in volo sopra Monza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento