Vimercate, la città ricorda Salvatore Principato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

25 APRILE 2013: FESTA DELLA LIBERAZIONE

La città ricorda Salvatore Principato

Un ricco programma di iniziative è previsto per celebrare quest'anno a Vimercate l'anniversario della Liberazione. Accanto alle celebrazioni istituzionali, che prevedono il corteo da Piazzale Martiri Vimercatesi al cimitero e poi al monumento ai caduti di piazza Unità d'Italia, le celebrazioni di quest'anno si incentrano sulla figura di Salvatore Principato, insegnante antifascista con un collegamento con la nostra città.

Nato a Piazza Armerina, Salvatore Principato (29 aprile 1892 – 10 agosto 1944) nel 1913 lasciò la natia Sicilia per trasferirsi a Vimercate dove rimase fino 1915 esercitando la professione di insegnante, prima presso il Collegio Tommaseo e poi presso le scuole pubbliche. Dopo aver combattuto nella Grande guerra dal 1915 al 1918, dove guadagnò una medaglia d'argento al valore militare, nel 1919 vinse una cattedra di insegnante presso il Comune di Milano, dove iniziò le frequentazioni dei socialisti Filippo Turati e Anna Kuliscioff, che lo portarono all'iscrizione al Partito Socialista. Dopo i bombardamenti di Milano, Principato tornò a risiedere, come sfollato, a Vimercate.  Perseguitato politico sotto il fascismo, venne arrestato l'8 luglio 1944 dalle SS come aderente al P.S.I.U.P e membro della 33ª Brigata Matteotti.

Incarcerato e torturato a Monza, fu trasferito a S. Vittore il 7 agosto 1944.

Morì il 10 agosto 1944, vittima della rappresaglia nazifascista passata alla storia come “strage di Piazzale Loreto”. Dopo la Liberazione, Vimercate gli dedicò la via che confina con il Campo Sportivo.

A Salvatore Principato saranno dedicati gli interventi, che si terranno in Municipio, del Sindaco Paolo Brambilla e di Massimo Castoldi, storico e nipote di Principato. Sarà inoltre inaugurata presso il MUST una mostra dal titolo Salvatore Principato. Maestro antifascista, dedicata alla sua figura.

Nel pomeriggio, alle ore 17,00, come da tradizione, nella corte d'onore di Villa Sottocasa si terrà il concerto della Liberazione, con la partecipazione del gruppo Navinbottiglia, che presenterà lo spettacolo Non c'era tempo per la paura.

Ulteriori appuntamenti alla Biblioteca civica e presso The Space Cinema Torribianche, come da programma allegato.

Vimercate, 17 aprile 2013

Torna su
MonzaToday è in caricamento