rotate-mobile
Cronaca Vimercate

Mondo della cinofilia e del volontariato in lutto: è morta Anna Dolci

Insieme al marito Franco aveva creato l'allevamento Ca' San Marco a Vimercate

"Ciao Annina, sei stata una guerriera fino alla fine come lo sei sempre stata durante tutta la vita, ora potrai andare in giro a braccetto con papà che il suo richiamo nei tuoi confronti è stato più forte di un tuono …E come hai sempre detto tu fino a pochi giorni fa 'su con la vita!'. Ciao mamma". 

Questo il messaggio che Giorgio Dolci ha scritto sulla sua pagina Facebook. Anna si è spenta ieri, sabato 8 gennaio, all'età di 76 anni. Quello di Anna Colombo, per tutti però Anna Dolci, era volto noto e amato non solo a Vimercate.

Proprio a Vimercate nel 1968 aveva creato con il marito Franco Dolci, scomparso pochi mesi fa, l'allevamento di pastori tedeschi Ca' San Marco punta di diamante a livello mondiale per gli estimatori della razza.

Anna, bergamasca di origine, era ben presto diventata vimercatese d'adozione anche se sottolineava con orgoglio la sua origine orobica. Con il marito Franco ha abbracciato il progetto di vita dedicato al pastore tedesco.

"Allevare pastori tedeschi non è un lavoro come un altro - spiegava -.  La dedizione nei loro confronti è totale, dal mattino fino alla sera ci si occupa di loro, della loro salute e della loro forma fisica. Fare l’allevatore è un lavoro molto duro, intenso, fatto di grandi rinunce e di tante notti insonni nell’assistere le nascite dei cuccioli e le rispettive madri. Ma è anche un lavoro fatto di grandi soddisfazioni, dove la passione la fa da padrone essendo questo il minimo comun denominatore per poter andare avanti in questo splendido lavoro".

Nel 2018, in occasione della grande festa organizzata per celebrare il 50esimo compleanno dell'allevamento era stata realizzata una pergamena con la storia dell'avventura professionale e di vita dei coniugi Dolci raccolta dal giornalista e amico Rodolfo Grassi. E nello scritto Anna ricordava che "io e Franco siamo cresciuti insieme al nostro allevamento, insieme ai nostri campioni del mondo, nazionali o tenuti come amici della casa e di chi li ha per compagnia o guardiani. Gli anni sono passati in fretta: se ci guardiamo indietro hanno la rapidità di un lampo e sono tenui come un soffio, ma Dio ce li ha dati perché potessimo avere fiori anche d'inverno". 

Un rispetto e una dedizione profonda per il suo lavoro e l'orgoglio di essere riuscita a portare in Brianza, nella sua Vimercate, il Campionato mondiale del pastore tedesco. Nel 2013 anche il riconoscimento della Camera di commercio di Monza per il grande lavoro svolto.

Una vita interamente dedicata con passione ed entusiasmo anche alla sua amata famiglia e all'attenzione per il prossimo. Sempre in prima linea nelle attività di volontariato non si tirava mai indietro quando c'era da dare una mano a una causa sociale.

Amava ricordare la gioia provata quando, insieme alla sua famiglia, aveva contribuito alla realizzazione dell'hospice nella sua amata Bergamo. Solo i familiari e gli amici più stretti conoscono il grande cuore di Anna: sempre pronta a dare una mano nelle raccolte fondi, nell'aiuto alle persone che stavano affrontando un momento di difficoltà, nel sostegno alla ricerca, all'assistenza dei malati e dei bambini. Protagonista, sempre dietro alle quinte, delle grandi maratone benefiche, ma anche dei piccoli aiuto al territorio.

Sempre sorridente e soprattutto innamorata della vita, un dono che ha vissuto intensamente fino all'ultimo respiro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondo della cinofilia e del volontariato in lutto: è morta Anna Dolci

MonzaToday è in caricamento