Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Via Giacomo Matteotti

Vimercate, tre persone intossicate da monossido all'alba: soccorsi in via Matteotti

E' accaduto nella mattinata di giovedì 4 febbraio. Un'ambulanza ha accompagnato in ospedale a Vimercate un 58enne. In via Matteotti anche i vigili del fuoco e i carabinieri

Immagine di repertorio

Soccorsi giovedì mattina in via Giacomo Matteotti a Vimercate, nella frazione di Oreno. Tre persone sono rimaste intossicate da esalazioni di monossido di carbonio e hanno accusato sintomi di malessere. L'allarme è scattato all'alba qunado nell'abitazione dove vive una coppia insieme al fratello dell'uomo sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Monza e Brianza insieme ai carabinieri di Vimercate.

A produrre le esalazioni e a causare l'intossicazione sarebbe stato un braciere a carbonella lasciato accesso per riscaldare l'ambiente. Le particelle di monossido avrebbero presto saturato l'abitazione e i primi ad accusare i sintomi sarebbero stati i due coniugi - cittadini senegalesi - che sono riusciti a mettersi in auto e a guidare fino all'ospedale di Vimercate. Per una terza persona, un 58enne, fratello dell'uomo, è stato necessario l'intervento di un'ambulanza che lo ha trasferito in codice giallo nel nosocomio di via Santi Cosma e Damiano. Tutti e tre sono attualmente ricoverati in ospedale in osservazione: le loro condizioni non risultano essere gravi. Nell'abitazione è stato effettuato un sopralluogo da parte dei pompieri per verificare le condizioni di sicurezza e individuare la fonte delle esalazioni da monossido.

Sempre a Vimercate, in ospedale, qualche settimana fa era giunta una famiglia con sintomi di intossicazione da monossido di carbonio: tra loro c'era anche una donna al nono mese di gravidanza per cui è stato effettuato un cesareo d'urgenza per far nascere la piccola che aveva in grembo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vimercate, tre persone intossicate da monossido all'alba: soccorsi in via Matteotti

MonzaToday è in caricamento