Botte, minacce e violenza sessuale su una donna: 30enne monzese indagato

L'uomo avrebbe costretto una donna di Cantù di 40 anni, con un deficit psichico, a consumare rapporti sessuali non consenzienti

La relazione, iniziata come una qualsiasi storia d'amore, presto si è trasformata in una "trappola" di violenza, e minacce. E quel ragazzo più giovane dal quale si era fatta infatuare si è trasformato nel suo "aguzzino", pronto a picchiarla e, addirittura, a costringerla ad avere rapporti sessuali non consenzienti.

E così, dopo un'indagine durata mesi, condotta dagli agenti della polizia locale di Cantù, un 30enne monzese è stato indagato per i reati di violenza sessuale con l'aggravante dell'infermità psichica della persona offesa, lesioni personali aggravate e stalking.

Le botte e le persecuzioni

I fatti risalgono alla fine di febbraio 2018: la donna, una 40enne di Cantù, con un deficit psichico, dopo aver intrapreso una relazione sentimentale con un uomo più giovane di Monza, si è subito accorta che il compagno era violento sia nei suoi confronti che verso i suoi familiari e amici e persecutorio tanto da inviare messaggi minatori, tempestarla di telefonate e appostarsi fuori dall'abitazione della donna.

In più di un'occasione la 40enne, dopo le percosse ricevute e le violenze, aveva dovuto far ricorso alle cure del pronto soccorso. Proprio questi certificati medici, insieme ai pedinamenti e alle minacce ricevute, sono finiti agli atti delle indagini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La violenza sessuale 

Oltre alle violenze e alle pressioni psicologiche il 30enne sarebbe addirittura arrivato a rendersi responsabile di violenza sessuale nei confronti della donna, costringendola a consumare anche rapporti sessuali non consenzienti. Dopo essere stato iscritto nel registro degli indagati il trentenne monzese è stato sottoposto ad interrogatorio dall’Autorità Giudiziaria lo scorso 20 marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Valassina, pirata della strada travolge coppia in moto: un morto e un ferito

  • Tragedia a Lazzate, uomo trovato cadavere in via Enrico Fermi: indagano i carabinieri

  • Le meraviglie di Monza celebrate in televisione, in città le riprese della Rai

  • Guida ubriaco e travolge moto uccidendo donna poi abbandona auto: arrestato 30enne

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Il maltempo fa paura a Monza: prevista acqua a secchiate e grandine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento