Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Vimercate

Abusi sessuali e violenze sulla figlia: arrestato papà orco

In manette è finito un operaio romeno incensurato di 45 anni: l'episodio a Vimercate dove i carabinieri hanno avviato le indagini grazie alla denuncia della madre e alle segnalazioni di numerosi cittadini

Il mostro ce l'aveva in casa, dormiva nella stanza accanto alla sua e quando le si avvicinava lei tremava, perchè sapeva che non era per una carezza.

Con l'accusa di violenza sessuale continuata e aggravata su minore è finito in manette venerdì mattina a Vimercate un papà di 45 anni. 

Nelle prime ore della mattinata i carabinieri del comando cittadino hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal gip del Tribunale di Monza per un operaio di origine romena senza precedenti.

Le accuse, confermate dalla minuziosa e delicata indagine portata avanti dagli inquirenti, sono terribili: l'uomo si è reso responsabile di abusi sessuali sulla figlia di 14 anni che per due anni, da quando era poco più che una bambina, ha subito, soffocando nel pianto e nel silenzio, le violenze del papà.

Ad accorgersi che qualcosa in quella casa non andava e che il rapporto che legava l'uomo alla ragazzina non poteva definirsi di "affetto paterno" ma portava con sè qualcosa di morboso e di malato, erano state alcune persone vicine alla piccola per ragioni professionali. Da loro è partita la segnalazione alla madre e il tentativo di convincerla a sporgere denuncia. 

L'interesse dei diversi cittadini che erano intervenuti sulla questione ha aiutato il lavoro degli inquirenti che, nella raccolta di prove e testimonianze, dopo le denunce ricevute, hanno anche sentito la ragazzina che ha confermato ogni singolo episodio di violenza e raccontato ai carabinieri che gli abusi andavano avanti da due anni. 

L'uomo al momento si trova rinchiuso nel carcere di Monza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi sessuali e violenze sulla figlia: arrestato papà orco

MonzaToday è in caricamento