Ospedale di Vimercate, le regole per le visite dei parenti nei reparti

A causa dell’emergenza coronavirus l’accesso dei visitatori alle aree di degenza

A seguito dello stato emergenziale conseguente alla pandemia COVID 19, nelle aree no covid le visite di familiari e congiunti di degenti sono limitate a situazioni particolari (minori, disabili, pazienti fragili, situazioni di fine vita) e devono essere, comunque, autorizzate.

Al fine di prevenire assembramenti l’accesso dovrà avvenire in orario concordato, da parte di un solo visitatore e previo accertamento dello stato di salute (misurazione della temperatura corporea e compilazione di modulo di autodichiarazione, circa la asintomaticità e la non esposizione a caso accertato o sospetto COVID nei precedenti 14 giorni). Fanno eccezione le condizioni di fine vita in cui sono autorizzati gli ingressi di più congiunti, garantendo sempre un solo visitatore alla volta.

Le modalità di ingresso e l’orario pianificato saranno comunicati ai visitatori telefonicamente. Di norma l’accesso alla struttura è previsto dalle 12.00 alle 13.30 e dalle 18.00 alle 19.30

E’ attivo un servizio di comunicazione alternativo tra utenti e familiari, quale videochiamate o chiamate telefoniche (compatibilmente con possibili limitazioni funzionali e cognitive del degente).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento