menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stagione della riproduzione: servono volontari per aiutare i rospi a migrare nello stagno

Il particolare appello viene lanciato dai volontari dell'associazione Amici della Natura di Triuggio. La migrazione riguarda oltre 500 anfibi che vivono nel bosco

Aaa, volontari cercansi per aiutare i rospi a migrare dal bosco al laghetto. Questo l’appello che lanciano i volontari dell’associazione “Amici della Natura” di Triuggio. Un appello che – vista le restrizioni covid – è indirizzato principalmente ai residenti di Triuggio.

Un’abitudine per i volontari del sodalizio, una novità per molti altri, magari per gli stessi abitanti del Comune brianzolo, che non sanno che in questo periodo gli oltre 500 esemplari di rospi comuni che vivono nel bosco di Canonica e nei giardini della zona migrano per raggiungere il Laghettone dove si riproducono.

Un’impresa non semplice per questi anfibi che, per arrivare allo stagno, devono attraversare una strada molto trafficata. Molti sono quelli che rischiano di lasciarci le penne, travolti dal passaggio di auto e molto. Altri, invece, restano impigliati nelle barriere di sicurezza.

Da qui la necessità dell’intervento dei volontari dell’associazione che aiutano i rospi a raggiungere lo stagno dove si riproducono e poi ritornare nel bosco. Armati di tenuta da lavoro, guanti, secchiello e tanta buona volontà i volontari ogni giorno recuperano i rospi e li portano dall’altra parte dello stradone lasciandoli, in area sicura, liberi per raggiungere il Laghettone. Nel frattempo monitorano anche l’eventuale presenza di altri anfibi che potrebbero essere rimasti incastrati nelle barriere di sicurezza, li liberano e li portano nello stagno.

I rospi, oltre a dover schivare le auto ed evitare di finire intrappolati in qualche ostacolo, adesso devono fare i conti anche con la zona arancione (che presto rischia di diventare rossa).

Servono volontari di Triuggio, o dei comuni limitrofi, disposti a fare almeno un turno di salvataggio alla settimana fino alla metà di aprile. I turni sono serali: dalle 19 alle 20.30 e dalle 20.30 alle 21.15. Le attività si salvataggio e trasporto dei rospi si svolgono nelle vie Monte Rosa, Delle Grigne, Del Castelletto, Monte Faito e Conte Paolo Taverna.

L’associazione ha inoltre già messo diversi cartelli nelle vie coivolte per invitare gli automobilisti alla massima prudenza, avvisando del passaggio degli anfibi.

Per partecipare all’iniziativa inviare un’email a adn.triuggio@gmail.com oppure consultare il sito www.amicidellanaturatriuggio.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il supermercato alle porte della Brianza dove 'si fa la spesa gratis'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento