menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il dolce

Il dolce

"Maisagià", ecco il dolce che rievoca la storia e le tradizioni di Vimercate

Una pannocchia di pasta frolla con un tenero ripieno al cioccolato dal sapore di torta paesana

Un dolce che racchiuda il sapore e la storia delle tradizioni della città. "Maisagià" è il nuovo dolce "simbolo" di Vimercate. Un connubio unico di sapori e storia, fortemente voluto dalla Pro Loco e realizzato con la collaborazione di Mario Nava, premiato dal Gambero Rosso.

Il dolcetto, una pannocchia di pasta frolla con il cuore di cioccolato, sarà presentato ufficialmente in occasione della Fiera di Santo Stefano sabato 3 agosto. "Maisagià è stato pensato da Pro Loco Vimercate per rievocare la storia, la cultura e le tradizioni di Vimercate. La forma, una pannocchia, celebra la vocazione contadina di Vimercate. Il sapore del ripieno ricorda quello della torta paesana creando un rimando al dolce che accompagna la città da secoli e, nel contempo, rievoca la capacità dei contadini di creare pietanze uniche e squisite con pochi ingredienti. Infine, il nome:  l’uso del termine in dialetto vimercatese “Maisagià” descrivere l'esclusività e la novità del dolce, (mai assaggiato prima); mentre l’originale crasi tra “mais” - per ricordare le numerose coltivazioni di granoturco presenti nella zona – e “assaggiare” conferisce un ulteriore rimando al territorio" spiegano dal municipio. 

Durante la Fiera di Santo Stefano il dolce sarà disponibile presso il gazebo Pro Loco Vimercate a un costo di 3€ a pezzo, Maisagià sarà proposto durante ogni iniziativa e manifestazione organizzata da Pro Loco Vimercate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nasce la "Compostela di Lombardia": i cammini da fare in Brianza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento