Domenica, 19 Settembre 2021
Economia Ceriano Laghetto

Sulla vicenda Gianetti interviene Monti (Lega): "Allucinante lasciare in strada 152 famiglie"

Questa mattina il presidio sotto Palazzo Lombardia

Andrea Monti al presidio dei lavoratori della Gianetti

I lavoratori della Gianetti Ruote hanno protestato sotto Palazzo Lombardia. Ieri il presidio davanti alla prefettura di Monza, oggi mercoledi 8 settembre quello sotto la Regione. A scendere al fianco dei lavoratori della prestigiosa azienda di Ceriano Laghetto anche Andrea Monti, vicecapogruppo della Lega al Pirellone.

"Massima solidarietà ai lavoratori licenziati - ha dichiarato Monti -. E' allucinante lasciare in mezzo a una strada 152 famiglie". La lettera di licenziamento è arrivata tramite un'email all'inizio di luglio. Da quel momento è iniziato il presidio dei lavoratori.

"Sin dall’annuncio in sordina dei licenziamenti, con una mail inviata a sorpresa dall’azienda, al sabato pomeriggio, a tutti i lavoratori, mi sono speso come rappresentante delle Istituzioni presso Regione Lombardia affinché si trovasse un’intesa con la dirigenza della storica fabbrica, per scongiurare che lasciassero in mezzo ad una strada 152 famiglie - dichiara il leghista -. Purtroppo, i vertici di Gianetti Ruote da quell’orecchio si sono dimostrati totalmente sordi, vanificando per di più qualsiasi tentativo di aprire a nuovi investitori".

Anche il Pirellone al fianco dei lavoratori della Gianetti ."Una vicenda che non può e non deve finire così - conclude Monti -. Da parte sua, la Giunta a guida Fontana ha già confermato la massima disponibilità per aiutare i lavoratori licenziati e sta battendo ogni strada possibile: dobbiamo assolutamente garantire la tutela dei lavoratori e un futuro possibile per l’azienda o per il sito produttivo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sulla vicenda Gianetti interviene Monti (Lega): "Allucinante lasciare in strada 152 famiglie"

MonzaToday è in caricamento