Comuni, ecco l’effetto dei tagli: "In arrivo una nuova tassa"

La legge di stabilità 2015 ha ridotto, per l’ennesima volta, i fondi destinati ai Comuni. Molto probabile, quindi, che le amministrazioni aumentino i tributi locali. Ecco i dati di Monza

"Nuova tassa" per i monzesi

Un circolo vizioso senza alcuna via d’uscita. Tutto, a conti fatti, sulle spalle dei cittadini. Il governo taglia ai Comuni, che - per non tagliare sui servizi - aumentano le tasse, che - evidentemente - i cittadini pagano.

Neanche il 2015 sfuggirà alla “regola” e a subirne le conseguenze saranno ancora una volta i contribuenti di tutta Italia, quelli di Monza e della Brianza compresi. 

A spiegare perché, per l’ennesima volta, i Comuni sono in difficoltà è l’ufficio studi della Cgia di Mestre, che ha elaborato i dati presentati nei giorni scorsi dal Ministero degli Interni sul proprio sito internet.

“Con la riforma del federalismo municipale del 2011 - spiega l’associazione degli artigiani e delle piccole e medie imprese - sono stati quasi del tutto aboliti i trasferimenti ai Comuni, sostituti da un apposito Fondo perequativo. Tale fondo, denominato ‘Fondo di solidarietà comunale’, si aggiunge alle entrate proprie dei Comuni, che comprendono l’Imu, la Tasi, la Tari e l’addizionale Irpef”.
 
“Con la Legge di Stabilità 2015 - ricostruisce la Cgia - c’è stata una riduzione del fondo di 1,2 miliardi di euro, ai quali si aggiungono altri 288 milioni di euro di tagli previsti da altre disposizioni di legge”. 

Risultato? Tutti i Comuni nel 2015 incasseranno meno di quanto previsto. E per questo, spiega il segretario della Cgia Giuseppe Bortolussi, “è quasi certo che i sindaci saranno costretti ad aumentare i tributi locali. Cosicché, Tasi, Imu e Tari rischiano anche quest’anno di subire l’ennesimo aumento, penalizzando le famiglie e soprattutto gli artigiani, i commercianti e i piccoli imprenditori”. 

L’amministrazione comunale di Monza, per effetto della spending review 2015, troverà nelle proprie casse 3.763.445 milioni di euro in meno. Tradotto: ogni cittadino rischia di dover pagare, entro fine anno, una “nuova tassa” da 31 euro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una "nuova tassa" - o un aumento di quelle già esistenti - da pagare al Comune. E al governo. 

TUTTI I DATI COMUNE PER COMUNE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Coronavirus, impennata di contagi in un giorno in Brianza: i numeri a Monza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento