rotate-mobile
Sussidi e bonus

Fino a 2.800 euro per pagare l’affitto: il contributo del comune di Monza

La misura di sostegno per il pagamento del canone sul libero mercato dedicato alle fasce più fragili della popolazione: il nuovo avviso per sostenere le famiglie partirà lunedì 15 maggio

Fino a 2.800 euro per pagare l’affitto con una misura a sostegno per un massimo di 10 mensilità dal comune di Monza. Il contributo sarà erogato dal comune direttamente al proprietario dell’alloggio. “Con questa misura – afferma l’assessore alle Politiche Abitative Andreina Fumagalli - vogliamo dare risposte concrete ai giovani under 35 e ai nuclei familiari che si trovano in condizioni di potenziale fragilità. Per questo abbiamo privilegiato i nuclei che hanno subito una diminuzione del proprio reddito negli ultimi anni a causa della pandemia prima e degli effetti economici dei conflitti internazionali”.

Chi può chiedere il contributo

Destinatari del bando sono i titolari di un regolare contratto di locazione sul libero mercato (compresi quelli a canone concordato) e nei Servizi Abitativi Sociali, mentre sono esclusi gli inquilini del SAP delle case comunali. Il bando è disponibile sul sito del comune di Monza nella sezione Servizi online e sarà possibile presentare la domanda da lunedì 15 maggio.

L’avviso è rivolto ai residenti nel comune di Monza che non siano proprietari di un immobile all’interno del territorio della Lombardia e che risiedano da almeno sei mesi nell’alloggio oggetto del contributo. E’ necessaria, inoltre, un’attestazione Isee fino a 26mila euro o - in alternativa - un Isee non superiore a 35mila euro, con dichiarazione di perdita del proprio reddito oltre il 25% rispetto all’anno precedente (Isee corrente). Occorre, infine, non essere sottoposti a procedure di sfratto.

I criteri preferenziali individuati per la concessione del contributo sono: presenza di almeno un minore o una persona anziana all'interno del nucleo familiare; età inferiore ai 35 anni di tutti i componenti il nucleo familiare; perdita del posto di lavoro; consistente riduzione dell’orario di lavoro; mancato rinnovo di contratti a termine; cessazione di attività libero-professionali; malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare. Le domande dovranno essere presentate in modalità digitale tramite portale internet dedicato sul sito del comune di Monza (servizionline.comune.monza.it).

Dovranno essere trasmessi i seguenti documenti: copia del documento di identità del richiedente; copia del permesso o della carta di soggiorno per i cittadini non UE; copia del contratto di locazione regolarmente registrato o relativa ricevuta; eventuale documento comprovante la riduzione del reddito del richiedente/nucleo familiare secondi i criteri preferenziali descritti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fino a 2.800 euro per pagare l’affitto: il contributo del comune di Monza

MonzaToday è in caricamento