rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Economia

BCC Carate Brianza, il Bilancio 2021 conferma la solidità aziendale

“Quello che la compagine sociale si appresta ad approvare è un bilancio i cui ottimi risultati riflettono il grande impegno di tutti i colleghi" ha commentato il Direttore Generale

Un’assemblea ordinaria importante quella che si terrà il prossimo 7 maggio, con l’approvazione di un bilancio dagli ottimi numeri sia economici che patrimoniali, ma anche il rinnovo delle cariche sociali (le modalità operative dettate dal Covid 19 implicheranno, per il terzo anno consecutivo, la presenza della compagine sociale attraverso un rappresentante designato: il conferimento del voto di approvazione verrà fornito dai soci attraverso il processo di delega attivato in queste settimane).

Dopo un anno difficile e incerto come il 2020, che ha messo a repentaglio la stabilità socio-economica mondiale a causa della pandemia Covid-19, il 2021 è stato l’anno in cui si è registrata la “ripresa”, anche se il vero problema sanitario non è ancora del tutto alle spalle e le recenti vicende tra Russia e Ucraina non facilitano certo il contesto macroeconomico mondiale.

I numeri del Bilancio 2021

Il Bilancio 2021 della BCC Carate Brianza conferma risultati importanti, consolidando il buon andamento degli anni precedenti, sia dal punto di vista della redditività che della solidità patrimoniale. La banca si conferma con un livello di patrimonializzazione alto: l’indice CET1 (Common Equity Tier 1 ratio) risulta pari al 19,57%, di gran lunga superiore al minimo richiesto dall’Organo di Vigilanza ed in crescita rispetto al 2020 (16,27%), mentre in valori assoluti il total capital ratio (patrimonio della banca calcolato ai fini di vigilanza) si attesta oltre 282 milioni di euro.

La banca chiude il Bilancio 2021 con un utile netto di 13,8 milioni di euro (+44% rispetto al 2020). Il margine d’intermediazione è cresciuto del 19,79% a fronte di una componente di servizi cresciuta del 9,33%. Positivo anche nel 2021 l’andamento della raccolta, a testimonianza della fiducia da parte della clientela: la raccolta globale è cresciuta del 12,52% rispetto all’anno 2020, attestandosi a 4.411 milioni di euro. Al risultato ha contribuito un aumento della raccolta diretta, incrementata del 12,65%, e dell’indiretta, che registra una crescita del 12,33% (attestandosi a 1.833 milioni); importante è la crescita del comparto del risparmio gestito (+23%) oltre il miliardo di euro. La banca non ha fatto mancare il supporto all’economia del territorio, rivolgendosi in particolar modo alle famiglie e alle piccole e medie imprese. A fine 2021 il segno tangibile del supporto alle necessità di finanziamento alla clientela è fornito dalla voce crediti verso la clientela che si attesta a 1.523 milioni di euro, con una crescita del 6,76% rispetto al 2020. Il presidio agli indici di qualità del credito ha visto un forte miglioramento: i crediti deteriorati si riducono infatti del 40% ovvero di ben 28 milioni di euro, il tasso di copertura delle sofferenze cresce, ora al 71,20% (ex 65,63%).

La banca non ha fatto mancare il proprio supporto durante tutto il periodo della pandemia attraverso l’accoglimento di richieste di moratoria per circa 1800 interventi per un ammontare complessivo in termini di esposizione lorda di oltre 335 milioni di euro. Con riferimento alle ulteriori misure sul credito adottate (finanziamenti Decreto Liquidità), è intervenuta per circa 2500 richieste di interventi per oltre 160 milioni di euro. Ovviamente non è venuto meno l’impegno verso il sociale: nell’anno 2021 sono state supportate opere di sostegno alla sanità alla cultura ed al sociale per oltre il milione di euro.

Le parole del Presidente

Soddisfatto del supporto al sociale e dei risultati di bilancio il Presidente Annibale Colombo: “In un momento dove il contesto ucraino ci fa ancora preoccupare non mi è certo facile esprimere piena serenità d’animo nonostante il bilancio estremamente importante che approveremo il 7 maggio. Sul lato organizzativo, per un senso di prudenza, abbiamo preferito assieme alla Capogruppo confermare le modalità di gestione della prossima Assemblea Ordinaria dei soci in modo virtuale, tramite il Rappresentante delegato dei soci. I numeri che porteremo in approvazione mi riempiono di orgoglio e, voglio ringraziare per questo tutto il Consiglio di Amministrazione, la Direzione Generale e tutti i dipendenti, grazie ai quali anche quest’anno si è arrivati ad ottimi risultati sia in termini di redditività sia di rafforzamento patrimoniale. Approfitto di questa occasione, vista l’impossibilità di un’assemblea fisica, alla luce della mia decisione di non ripresentarmi per il rinnovo delle cariche sociali, per ringraziare tutti i soci, i clienti e i dipendenti che in questi anni ho potuto incontrare ed hanno condiviso con me questo percorso. È stato un onore rappresentare l’istituto e la compagine sociale; rivolgo infine un augurio al nuovo consiglio di amministrazione che verrà nominato durante l’Assemblea".

Il Direttore Generale, Fabio Vergani, ha invece commentato: “Quello che la compagine sociale si appresta ad approvare è un bilancio i cui ottimi risultati riflettono il grande impegno di tutti i colleghi. Sono frutto di una strategia continua che negli anni ci ha portato ad essere un forte riferimento per imprese e famiglie del territorio brianzolo e milanese. Il contesto in cui operiamo è ovviamente ora insidiato da nuovi ostacoli. Nuovi ostacoli che sembrano ormai essere una costante nel mercato degli ultimi anni, la pandemia non è ancora archiviata del resto. Ciò nonostante, data la professionalità espressa da tutti i dipendenti, rimango fiducioso. Ritengo che la nostra banca, ma anche il contesto imprenditoriale del nostro territorio, abbiano ampiamente dimostrato di saper generare redditività e solidità patrimoniale anche nei contesti più difficili grazie a dinamismo e senso del dovere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

BCC Carate Brianza, il Bilancio 2021 conferma la solidità aziendale

MonzaToday è in caricamento