Venerdì, 22 Ottobre 2021
Economia

Crisi, ecco come le famiglie lombarde hanno usato gli 80 euro in più in busta

Quattro famiglie su 5 sembrano chiudere il bilancio in pareggio ma il pessimismo domina soprattutto a Monza e Brianza

Dando uno sguardo ai dati sembra davvero che qualcosa sia cambiato. Nonostante la crisi incalzi ancora nel 2014 quasi 4 famiglie lombarde su 5 chiudono il bilancio annuale in pareggio.

Si tratta del 57% sul totale a cui si deve aggiungere il valore (20%) di quelle che addirittura sono riuscite a risparmiare mettendo da parte qualcosina. Dal lato opposto, purtroppo, c’è anche chi per far quadrare i conti ha dovuto attingere ai propri risparmi (19%) o si è indebitato (4%).

Ad aiutare le famiglie ad affrontare le spese o pagare le bollette con minore difficoltà, secondo quanto emerge dall’indagine “Famiglie e fiducia. Monza e Brianza, Lombardia”, realizzata dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza in collaborazione con DigiCamere, è stato il bonus degli 80 euro in più in busta paga.

In particolare, più del 90% dei lombardi che ha ricevuto il bonus di 80 euro in busta paga lo ha utilizzato per pagare le spese correnti. Le prospettive però nello specifico caso di Monza e Brianza sono più pessimiste. In Brianza 2 famiglie su 5 hanno difficoltà a coprire le spese correnti mensili e il 54% ritiene che la situazione economica negli ultimi 12 mesi sia peggiorata rispetto allo scorso anno.

A Monza e Brianza il 23% (contro il 19% lombardo) delle famiglie ha dovuto fare ricorso ai propri risparmi per chiudere il bilancio del 2014.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi, ecco come le famiglie lombarde hanno usato gli 80 euro in più in busta

MonzaToday è in caricamento