"Carlo Colombo", appuntamento in regione il 3 gennaio per trattare

I lavoratori venerdì avevano occupato per 12 ore gli uffici milanesi della società. Alla base della rottura la richiesta aziendale di licenziare i lavoratori che usufruiranno della cassa nel 2012

Venerdì i lavoratori della Carlo Colombo di Agrate hanno occupato gli uffici aziendali in via Crespi a Milano. Dopo dodici ore di occupazione, però, hanno smobilitato in seguito alla sospensione delle lettere di licenziamento. Secondo i sindacati, l'azienda aveva vincolato il nuovo anno di cassa integrazione alla firma di una "liberatoria" con cui i dipendenti esplicitavano la loro "volontà" di lasciare il posto alla fine della cassa stessa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 3 gennaio in regione le parti si riuniranno nuovamente intorno a un tavolo per trattare le nuove modalità di cassa integrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si butta a terra all'Esselunga: "Ho fame" e gli regalano spesa. Poi sputa alla guardia

  • Mascherina obbligatoria per uscire: 250mila distribuite gratis a Monza e Brianza

  • Al San Gerardo 20 ventilatori polmonari grazie alla donazione della famiglia Fumagalli

  • Coronavirus, in Brianza 111 nuovi casi: al via la distribuzione (gratis) di mascherine

  • Coronavirus, nuova crescita di casi in Brianza: 141 nuovi contagi. A Monza oltre 500 positivi

  • La lettera dell'infermiera del San Gerardo: "Ho stretto le mani di chi moriva solo"

Torna su
MonzaToday è in caricamento