Codacons: Imu e Iva, risparmio di 329 euro a famiglia

Secondo i dati provvisori resi noti oggi dall'Istat, l'inflazione ad aprile è scesa, su base tendenziale, all'1,2%, dall'1,6% di marzo. Per il Codacons è finalmente una nota positiva.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Secondo i dati provvisori resi noti oggi dall'Istat, l'inflazione ad aprile è scesa, su base tendenziale, all'1,2%, dall'1,6% di marzo.

Per il Codacons è finalmente una nota positiva. Prosegue, in modo deciso, la discesa dei prezzi che dura ininterrottamente dal settembre 2012. Certo l'andamento dipende dal crollo dei consumi senza precedenti, una caduta della domanda storica che tocca persino beni di prima necessità come gli alimentari, ed è, quindi, paradossalmente, il segno di una crisi profonda.

In ogni caso è ora fondamentale che il Governo Letta mantenga la promessa fatta al Parlamento di congelare sia l'aumento dell'Iva che l'Imu sulla prima casa. L'aumento dell'Iva, infatti, avrebbe fatto rialzare la testa all'inflazione, con un incremento dei prezzi dello 0,6%.

Per una famiglia di 3 persone con una casa in proprietà non avere Imu ed aumento Iva significa, per il 2013, evitare una stangata da 329 euro. Queste misure, però, non possono certo bastare per far recuperare alle famiglie quell'erosione del potere d'acquisto avvenuta nel corso di 11 anni, dal 2002 ad oggi, per quanto siano un primo passo importante. Non bastano neanche per recuperare quanto una famiglia di 3 persone perde ora, in termini di aumento del costo della vita, per via dell'inflazione pari all'1,2%, che, nonostante sia ai minimi dal febbraio 2010, equivale pur sempre ad una stangata da 419 euro su base annua, superiori, quindi, ai 329 euro risparmiati con Iva ed Imu.

Per questo l'associazione di consumatori chiede al Governo Letta di bloccare,  almeno fino al 2015, tutte le tariffe e gli aumenti previsti, non solo Iva, quindi, ma anche Tares, acqua, trasporto pubblico locale, pedaggi autostradali, etc etc.

Torna su
MonzaToday è in caricamento