Monza, è di 26 milioni il debito del Comune con le imprese del territorio

I conti sono in ordine, ma il "patto di stabilità" sta strozzando i pagamenti. In tutta Italia, i municipi hanno accumulato un debito totale di 40 milioni verso le imprese.

Roberto Scanagatti con Gianni Alemano ad una manifestazione di sindaci contro i tagli del Governo

MONZA – La crisi logora l’economia, come lo stato d’animo delle persone, ma può anche far rodere dalla rabbia. Ed è quanto avviene quando si guardano i conti della pubblica amministrazione e si contano i debiti non saldati alle imprese. Accade in tutta Italia e Monza non fa accezione. Anzi, è arrivato alla cifra astronomica di 26 milioni di euro l’ammontare delle fatture arretrate in Comune, il debito che la città ha nei confronti di aziende e fornitori che hanno lavorato e svolto servizi ma che non sono stati pagati nei tempi dovuti.

Si trascina da anni il tema dei pagamenti alle imprese da parte della pubblica amministrazione, e la situazione ha raggiunto livelli drammatici di depressione dell’economia in uno scenario però paradossale. Perché a Monza, come nei Comuni dove i conti sono stati tenuti in ordine, i soldi per pagare i lavori fatti ci sono tutti fino all’ultimo centesimo: ma non possono essere spesi. O meglio, non possono essere spesi secondo le decisioni prese in municipio ma bensì secondo quanto stabilito (o non deciso) dal governo a Roma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta del famoso Patto di Stabilità, il pacchetto di leggi che ogni anno rinnova i parametri per limitare le spese (solo per gli enti locali e non per lo Stato) al fine di contenere l’indebitamento pubblico. Tutti i Comuni italiani assieme hanno accumulato un debito di 40 miliardi verso le imprese, una cifra mostruosa dove la fetta monzese non è da poco: 26 milioni di euro sono soldi attesi dal territorio ma che il municipio può liquidare col contagocce, seguendo tempi medi di pagamento di un anno di ritardo per gli investimenti, quindi verso imprese che  hanno eseguito opere pubbliche e di 4 o 5 mesi di ritardo per la spesa corrente dei fornitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In vacanza in Romagna vince 500.000 €: il proprietario del bar la riaccompagna in Brianza

  • Alla scoperta dei paradisi lombardi, per sentirsi come ai Caraibi (o quasi)

  • Birra, film, concerti e gite nelle grotte: ecco che cosa fare nel weekend a Monza e Brianza

  • Incendio a Brugherio, fiamme devastano un camper: alta colonna di fumo nero

  • Omicidio in Brianza, strangola la moglie a letto e finge caduta: donna muore in ospedale

  • Tangenziale Est, chiusi per due settimane gli svincoli in Brianza tra Vimercate e Arcore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento