Famiglie: più scontente del 2010 ma 3 su 4 chiudono in pareggio

L'indagine della camera di commercio mostra che la sensazione prevalente è di avere peggiorato la situazione economica. Ma 3 su 4 famiglie chiudono in pari, e solo il 3% s'indebita. Tutti i dati

Più scontente, ma tutto sommato riescono a far quadrare i conti anche meglio dell'anno scorso: è questa la fotografia che la camera di commercio ha "scattato" alle famiglie lombarde, per sommi capi. Vediamo però che cosa significa una sintesi di questo genere.

Il 54% delle famiglie lombarde (e il 51% di quelle monzesi) percepisce un peggioramento della propria situazione rispetto al 2010. A Brescia (60%), Milano e Varese la sensazione di peggioramento è ancora superiore.

Eppure, alla "resa dei conti", va comunque in pareggio il 75% delle famiglie. Il dato brianzolo è abbastanza in linea (73%) mentre a Brescia (82%) e Varese si registrano i migliori dati della regione. C'è però anche chi fa debiti o preleva (se ne ha) dai proprio risparmi. Questa situazione riguarda complessivamente il 21% delle famiglie monzesi e il 18% di quelle lombarde. Milano è la città dove, stando all'indagine camerale, si contraggono più debiti. La voce "debito" riguarda circa il 3% di tutte le famiglie della regione, mentre a prelevare dai risparmi è circa il 15%, con i dati più alti a Monza e Bergamo (17%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento