Economia

Aziende in crisi, un fondo regionale per i contratti di solidarietà

Grazie ai soldi della regione potranno essere preferiti alla cassa integrazione. 5 Stelle: "E' la prima legge che arriva dall'opposizione"

Introdotti in Lombardia i "contratti di solidarietà" nelle aziende in crisi, grazie a una legge approvata all'unanimità dal consiglio regionale. L'obiettivo è evitare l'interruzione o la sospensione dei rapporti di lavoro con un sostegno regionale che non potrà superare i 100 mila euro per ogni singola impresa, fino a 2 milioni in totale anche se potrebbe venire incrementato.
 

Le iniziative originarie erano state del Movimento 5 Stelle (con la firma di Stefano Buffagni) e del Partito democratico (Alessandro Alfieri), poi accorpate in una proposta di sintesi elaborata da Claudio Pedrazzini (Forza Italia). La legge regionale integra quella nazionale facilitando l'adozione dei contratti di solidarietà rispetto alla cassa integrazione.

"Oggi mettiamo a disposizione delle parti sociali uno strumento importante per l 'effettiva tutela, non ideologica, dei lavoratori. Si tratta di un modello estendibile al resto del Paese", ha dichiarato Claudio Pedrazzini. Soddisfazione da parte di Pd e 5 Stelle, che fanno notare che si tratta del primo progetto di legge d'iniziativa delle opposizioni approvato in questa consiliatura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aziende in crisi, un fondo regionale per i contratti di solidarietà

MonzaToday è in caricamento