Alcea, fissato l'incontro in Provincia. L'ad: "Commessi molti errori"

Si muove anche la politica per la ditta di vernici di Burago: la crisi rischia di lasciare a casa 78 persone . E arriva il mea culpa dell'amministratore delegato Carlo Parodi

Prodotti Alcea (fonte: sito ufficiale)

BURAGO - Settantotto persone rischiano il posto alla Alcea Industries di Burago, azienda leader nel rame delle vernici industriali. Comincia a muoversi anche la politica: la settimana prossima è fissato un incontro nella sede della Provincia di Monza e Brianza in via Tommaso Grossi.  Il faccia a faccia si terrà martedì 19 febbraio. Previsto anche un incontro con la proprietà; in un secondo momento, quindi, l'ente riunirà le parti attorno a un tavolo per cercare una mediazione.

LA PROPRIETA': "COMMESSI MOLTI ERRORI" -  La situazione appare senza sbocchi, e arriva il mea culpa dei vertici. "Certamente come imprenditore ho commesso molti errori  - ammette Carlo Parodi, amministratore delegato della capofila Alcea Srl e della controllata Alcea Industries srl  - primo fra tutti la scelta del management che avrebbe dovuto seguire i piani di sviluppo previsti per Alcea Industries e nella non corretta pianificazione finanziaria". Non sono stati gli unici. "Altri errori sono stati quello di non voler ridurre il personale, non attivare per tempo la cassa integrazione mantenendo pieni i salari, e proseguire una politica retributiva non più consona con i ridotti margini che il mercato di sbocco consentiva.

USCITA DI SCENA - La situazione - secondo la proprietà -  si è spinta a un punto tale da non consentire altre scelte che la cessione. "L'uscita di Alcea Industries dal gruppo Alcea con la cessione a terzi o la chiusura di Alcea Industries e del sito di Burago sono entrambe scelte dolorose, tanto più dolorose quante saranno le collaboratrici ed i collaboratori che non riusciranno a trovare nel breve un'occupazione; ma l'azienda non ha, vista la sua situazione finanziaria altre alternative percorribili" annunciano i vertici.

LA CRISI  - Alcea Industries è una controllata dell'Alcea di Senago: nacque per acquisire il ramo vernici industriali della Basf coatings, da anni in forte perdita per le marginalità ridotte e le vendite scarse in rapporto alla dimensione del sito produttivo. L'acquisizione si realizza nel settembre 2010. "Il progetto iniziale" spiega la proprietà "prevedeva una crescita di volumi e marginalità che non si è riuscita a concretizzare a causa del forte incremento dei costi delle materie prime che non si è potuto ribaltare alla clientela". Da qui la crisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento