E' una crisi infinita: artigiani in difficoltà e occupazioni in calo

L'analisi dell'ufficio studi della camera di commercio di Monza e Brianza: resta critica la situazione del mercato del lavoro

Artigianato ancora in crisi (Foto di repertorio)

Gli artigiani della Brianza sono ancora in difficoltà: l’ultimo trimestre del 2014 fa registrare una lieve flessione congiunturale per tutti i principali indicatori economici. 

Tuttavia la variazione media annua è di segno positivo per fatturato, produzione e ordini esteri, grazie al recupero dei livelli produttivi di inizio anno. Nel quarto trimestre 2014 la produzione, a fronte di una variazione media annua di +1,3%, registra -0,4% rispetto al trimestre precedente (variazione congiunturale) e -1,6% rispetto al quarto trimestre 2013 (variazione tendenziale). Per quanto riguarda il fatturato si osserva una variazione pressoché nulla pari a -0,3% rispetto al trimestre precedente, mentre rispetto al quarto trimestre 2013 la variazione si attesta a -1,2%. Guardando complessivamente al 2014, l’indicatore economico relativo al fatturato chiude con una variazione media annua di +1,4%, grazie all’andamento positivo di inizio 2014. 

La domanda estera svolta in negativo nell’ultimo trimestre del 2014, registrando -0,3% a livello congiunturale e -2,9% a livello tendenziale. L’andamento altalenante degli ordini esteri nel corso di tutto il 2014 fa registrare comunque una variazione media annua positiva pari a +1,6%. Restano invece negative le performance della domanda interna sia su base congiunturale (-1% rispetto al terzo trimestre 2014), che tendenziale (-5,3% rispetto al quarto trimeste 2013). 

Il mercato del lavoro continua a risentire della crisi: il saldo tra entrate ed uscite nel mondo del lavoro si attesta a -1%, risultato di un tasso di entrata dello 0,5% e un tasso di uscita dell’1,5%. Cresce contestualmente la quota di imprese artigiane che hanno fatto ricorso alla CIG: dallo 0,9% del terzo trimestre 2014 al 12,4% dell’attuale. Sono prudenti le aspettative degli artigiani brianzoli per il prossimo trimestre: il 60% si aspetta stabilità per produzione, domanda interna ed estera. Sul fronte occupazione, gli artigiani non intravedono miglioramenti: l’83,6% si aspetta che il mercato del lavoro rimanga stabile e solo il 2,7% attende aumenti dell’occupazione. 

È quanto emerge dalla Analisi congiunturale trimestrale dell’Artigianato manifatturiero in Brianza (IV trimestre 2014), realizzata dall’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza in collaborazione con le Associazioni provinciali dell’Artigianato e dei Lavoratori. 

“Anche se complessivamente il 2014 ha registrato risultati medi positivi per produzione, fatturato e ordini esteri, la rilevazione congiunturale relativa all’ultimo trimestre dell’anno ha evidenziato ancora una situazione di difficoltà per gli artigiani – ha dichiarato Gianni Barzaghi membro di giunta della Camera di commercio di Monza e Brianza - Dati che condizionano anche le aspettative “prudenti” delle nostre imprese sia sul fronte della produzione che del mercato del lavoro. Occorrono ora delle misure strutturali a sostegno di un comparto che più di altri ha risentito e continua a risentire di una crisi economica dalla coda lunga.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I dati del quarto trimestre dimostrano che la situazione del mercato del lavoro resta critica e presenta ancora segnali di debolezza - ha dichiarato Walter Mariani membro di giunta della Camera di commercio di Monza e Brianza – Del resto non possiamo tralasciare il fatto che lo stallo occupazionale che sta vivendo l’artigianato brianzolo da mesi, rifletta le problematiche di un quadro congiunturale ancora difficile. Ciò nonostante ci auguriamo che le misure previste dal Jobs Act favoriscano nei prossimi mesi la creazione di nuovi posti di lavoro, generando benefici all’intero sistema economico”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento