Venerdì, 22 Ottobre 2021
Economia

Crisi, 2 imprese su 3 mantengono stabile il numero dei dipendenti

Ma l'incertezza e le difficoltà dovute alla contrazione del giro d'affari esistono per tutti

La crisi mette in ginocchio tutti ma 2 imprese su 3 in Lombardia resisteranno.

E’ questo il risultato dello studio condotto dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza “Le imprese lombarde e le aspettative per il 2014”che mostra come, nonostante la contrazione del giro d’affari media pari all’8%, più delle metà delle aziende cerca di resistere.

Tra le 700 imprese considerate ai fini dell’indagine sono quelle brianzole a dichiarare di aver diminuito notevolmente il giro d’affari (22,4% sul totale) e a fare pronostici critici per il 2014 perché in tanti pensano di non farcela.

Nonostante il dramma economico dallo studio emerge anche che la maggior parte delle aziende non licenzierà e si impegnerà a mantenere stabile il numero dei dipendenti.

“Occorre sostenere i segnali di fiducia che provengono dalle imprese, la volontà di mantenere l’occupazione con misure finalizzate al sostegno dei posti di lavoro e del reddito delle famiglie - ha dichiarato Carlo Edoardo Valli, Presidente della Camera di commercio di Monza e Brianza.

L’impegno di tutti è quello di mettere le imprese nelle condizioni di sostenere la ripresa perché le aziende devono fare i conti con i “costi” del sistema Paese.”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi, 2 imprese su 3 mantengono stabile il numero dei dipendenti

MonzaToday è in caricamento